Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» IX Concorso Nazionale di Poesia - Festival dei due Parchi
Ieri alle 23:37 Da Simona133

» Camminata enogastronomica-su e giù per i sentieri pavesiani
Ieri alle 22:51 Da Graziella

» XVI FESTA IN VINO VERITAS
Ieri alle 21:30 Da Pro Loco Riofreddo

» IX Sagra della Patata di Montagna di Muro Lucano (PZ)
Ieri alle 17:19 Da Pro Loco Murese

» l sciusciello, la zuppa tipica del Cilento
Ieri alle 14:46 Da FuoriPorta

» La via Dauna, un viaggio nella storia tra Puglia e Basilicata
Ieri alle 14:41 Da FuoriPorta

» Sutri (VT) sagra del fagiolo regina
Ieri alle 14:35 Da FuoriPorta

» Sagra della lumaca a Monteleone Sabino(RI)
Ieri alle 14:29 Da FuoriPorta

» Sagra del luccio in salsa
Mer 15 Ago 2018, 13:35 Da Pozzolese

» Sagra dei Crotti
Mer 15 Ago 2018, 11:45 Da Valchiavenna

» Dì De La Brisaola
Mer 15 Ago 2018, 11:42 Da Valchiavenna

» Pane Ammore e Tarantella - Arte,Musica,Gastronomia 21-22-23 settembre
Mar 14 Ago 2018, 17:09 Da Michele Amato

» Notte Bianca a Busseto
Mar 14 Ago 2018, 11:23 Da BandaVerdiBusseto

» Sagra del Cinghiale e della Castagna
Lun 13 Ago 2018, 18:25 Da Comitato Festa

» Festa di Venedmmia 2018
Lun 13 Ago 2018, 15:16 Da Terre dei Santi

» La Proloco organizza ANTICHI RIONI RIVIVONO a Pomarico (MT)
Dom 12 Ago 2018, 17:19 Da Proloco Pomarico

» 10^ SAGRA DEGLI GNOCCHI a Castelnuovo di Porto il 14, 15, 16 settembre 2018
Dom 12 Ago 2018, 16:07 Da Raffaele.B

» Consigli Illuminazione
Ven 10 Ago 2018, 14:34 Da Laura Monelli

» BISTECCANDO A TAVOLA CON IL GIGANTE BIANCO
Ven 10 Ago 2018, 10:32 Da Ema79

» I GIORNI DI BACCO
Ven 10 Ago 2018, 10:29 Da Ema79

» Famiglia Tedesca ingannata dal navigatore
Ven 10 Ago 2018, 10:04 Da Cavallo Pazzo

» Birra fra i Trulli 2018 - 18a edizione
Gio 09 Ago 2018, 17:45 Da Tucci0

» FESTA DELL'ARBËRIA
Gio 09 Ago 2018, 13:01 Da Pro Loco Arbëria

» Segni Barocchi Festival XXXIX edizione 27/08-23/09 2018
Mer 08 Ago 2018, 12:45 Da Comune di Foligno

» IL BORGO DEI BRIGANTI - 2°EDIZIONE
Mar 07 Ago 2018, 18:08 Da @ngela

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

Città della Pieve festeggia l’infiorata

Andare in basso

Città della Pieve festeggia l’infiorata

Messaggio Da FuoriPorta il Mar 23 Mag 2017, 11:23

Città della Pieve festeggia l’infiorata

Città della Pieve (PG)

15/25 giugno

Arte, storia e gastronomia Città della Pieve festeggia l’infiorata

“Memoria, solidarietà e ricostruzione”. Sarà questo il tema centrale dell’edizione 2017 dell’Infiorata di San Luigi Gonzaga, l’evento che da più di mezzo secolo rappresenta per Città della Pieve il primo appuntamento dell’estate, dove per l’occasione lumache al pizzico” e il cinghiale al dragoncello domineranno la tavola con un tripudio di sapori

Dal 15 al 25 giugno, la splendida cittadina in provincia di Perugia tornerà ad aprire le sue porte per un evento – organizzato dai contradaioli del Terziere Casalino in omaggio al loro Patrono – che riesce a fondere sapientemente arte, spiritualità, storia, gastronomia e antiche tradizioni popolari. Da diversi mesi i contradaioli sono al lavoro per la raccolta e la preparazione dei fiori che nel momento clou della festa, il 24 e il 25 giugno, trasformeranno la suggestiva via Vannucci in un tripudio di colori e profumi, con un occhio attento alla solidarietà: già, la 52esima edizione della manifestazione non poteva che essere dedicata alle persone e ai luoghi delle vicine zone colpite dal sisma del 24 agosto e del 30 ottobre. I disegni dei bozzetti che riprodurranno i maestri infioratori sono stati realizzati dall’artista pievese Andrea Bittarello e visitatori non troveranno immagini di macerie, ma richiami alla memoria, alla solidarietà, ai tanti volontari intervenuti e all’auspicio di una rapida e completa ricostruzione.

Un messaggio, insomma, che ben si sposa con il clima di festa che per dieci giorni di respirerà a Città della Pieve, con la Taverna del Barbacane (aperta tutte le sere ad eccezione del 20 e del 25 giugno) che è pronta a solleticare il palato dei propri affezionati clienti con i piatti della tradizione come le “lumache al pizzico”, il cinghiale al dragoncello o allo spito e le carni cotte alla brace del camino, da sempre simbolo del punto di ristoro allestito nell’incantevole scenario degli Orti del Palazzo Vescovile. Tra gli altri eventi in programma spiccano, il 21 giugno, il concerto in collaborazione con le classi della scuola secondaria della città e la nuova edizione de “Il gusto dei fiori”, una particolare cena a base di essenze e fiori, mentre il 24 e 25 giugno tornerà l’appuntamento con il mercato di prodotti artigianali e florovivaistici nelle vie e nelle piazze del terziere; il tutto senza dimenticare la “casa delle farfalle”, l’aperitivo in fiore e il concorso “Città fiorita” che renderà magico ogni balcone, finestra e vicolo del centro storico.

Da quest’anno, inoltre, c’è un motivo in più per raggiungere Città della Pieve: nell’ottobre del 2015, infatti, nel territorio comunale è stata scoperta una meravigliosa tomba etrusca, considerata una delle cinque principali scoperte archeologiche dell’anno e vincitrice del prestigioso premio internazionale per la scoperta con maggior consenso dal grande pubblico indetto dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum. Datata tra la fine del IV sec. a.C. e gli inizi del III sec. a.C., la Tomba di Laris – com’è popolarmente definita per via del nome del proprietario scolpito sul sarcofago principale – è costituita da una camera sepolcrale completamente scavata nel terreno argilloso a cui si accede tramite un lungo corridoio di 12 metri; al suo interno sono stati rinvenuti, insieme agli oggetti di corredo, due grandi sarcofagi monumentali in arenaria e travertino e tre urne cinerarie in marmo alabastrino sui cui coperchi sono scolpiti i defunti a banchetto, conservati presso il Museo Civico-Diocesano di Santa Maria dei Servi. Ma è tutta Città della Pieve, adagiata a 500 metri di altezza su un colle che domina la Val di Chiana e il Trasimeno, a conservare tesori di grande valore a partire dalle opere del suo figlio più illustre, Pietro Vannucci detto Il Perugino.

Al suo interno meritano una vista la chiesa di Santa Maria dei Bianchi con l’affresco raffigurante “L’adorazione dei Magi”, la Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, la Rocca e Palazzo della Corgna. Appena fuori le mura sorge l’antica chiesa di S.Francesco, risalente dal XII Secolo, che conserva la famosa tavola del Pomarancio “La Pentecoste”: da settantuno anni la chiesa è divenuta il primo santuario italiano dedicato alla Madonna di Fatima, e nell’oratorio adiacente merita una visita l’affresco “La Crocefissione di Gesù” di Jacopo di Mino detto “Il Pellicciaio”.

Info:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
3408505381
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum