Camperfree
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Accedi

Ho dimenticato la password

Google Maps per localizzare la tua posizione anche per fare percossi stradali in auto/camper
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti attivi
» Il Castello Odescalchi di Bracciano (RM)
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Oggi alle 11:51 Da Lasinodoro

» Complesso del Santo Spirito in Sassia. Apertura Straordinaria a Roma
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Oggi alle 11:50 Da Lasinodoro

» Monza: la Sagra del Pesce è un successo. Il grande evento gastronomico si ripeterà il prossimo weeke
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Ieri alle 17:09 Da Maurizio Zanoni

» Sagra della Lumaca
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Dom 16 Giu 2024, 15:38 Da SacraFamiglia

» Enosophia a Sant’Elpidio a Mare!
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Gio 13 Giu 2024, 16:19 Da TipicitàExperience

» Artigiani del Gusto
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Gio 13 Giu 2024, 15:58 Da Valentina Cavera

» RI-QUADRI 72 – FERRARA
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Gio 13 Giu 2024, 01:57 Da Ri.Ca.Sba

» Inverter su bs
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mer 12 Giu 2024, 16:15 Da Camperfree

» GustaPorto, lo spettacolo del mare
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 10 Giu 2024, 18:14 Da TipicitàExperience

» La Sagra del Pesce sbarca a Monza: due weekend di festa all’insegna del pesce e dei sapori del mare
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 10 Giu 2024, 14:14 Da Maurizio Zanoni

» Scopri la Valpolicella: Un Weekend Imperdibile per i Winelovers
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 10 Giu 2024, 01:32 Da Valpolicella

» Festival del turismo sostenibile
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Dom 09 Giu 2024, 11:24 Da Biodistretto Valle Laghi

» "Solstizio": rassegna di pittura a Camaiore
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Dom 09 Giu 2024, 00:23 Da Mercurio

» RI-QUADRI 71 – FORTE DEI MARMI
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Ven 07 Giu 2024, 22:29 Da Ri.Ca.Sba

» Sagra del Raviolo Ciciglianegliu
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mer 05 Giu 2024, 11:00 Da GruppoStoricoPanarda

» Sagra della Frittura di Vallerano (VT)
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 17:08 Da San Vittore

» Sagra della Porchetta di Vallerano (VT)
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 17:05 Da San Vittore

» Gusto Italia in Tour Procida
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 12:26 Da AssociazioneItaliaEventi

» Roma. Sant’Isidoro degli Irlandesi. Apertura Straordinaria
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 11:15 Da Lasinodoro

» Roma. San Marcello al Corso: il Cristo di Salvador Dalì e l’Oratorio del Crocifisso
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 11:14 Da Lasinodoro

» Visita Guidata a Roma. Sant'Angelo in Pescheria e il Portico d'Ottavia
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Mar 04 Giu 2024, 11:14 Da Lasinodoro

» Convivium Voluptatis | cena spettacolo rinascimentale Volta Mantovana
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 03 Giu 2024, 18:12 Da UfficioSocialmedia

» Sagra della Valtellina a Monza: il primo weekend è risultato riuscitissimo
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 03 Giu 2024, 15:18 Da Maurizio Zanoni

» 49a Sagra della Crescia sul panaro
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 03 Giu 2024, 15:16 Da Pro Loco Castelplanio

» Esperienza enologica nel Cuore della Valpolicella: Weekend alla Cantina Vogadori
L'Infiorata di Poggio Moiano Icon_minitime1Lun 03 Giu 2024, 15:03 Da Valpolicella

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

L'Infiorata di Poggio Moiano

Andare in basso

L'Infiorata di Poggio Moiano Empty L'Infiorata di Poggio Moiano

Messaggio Da FuoriPorta Ven 19 Giu 2020, 17:03

L’Infiorata in onore del Sacro Cuore si svolge a Poggio Moiano l’ultimo sabato di giugno ed è la festa più tradizionale del paese. La festa è probabilmente nata con la stessa comunità, che gettava alla rinfusa i petali dei fiori per onorare il passaggio della processione del “Corpus Domini”; documenti storici e ritagli di articoli di giornali attestano che già negli anni ’60 iniziarono a realizzarsi veri e propri tappeti, mentre un video degli anni ’50 testimonia come i fiori venivano gettati lungo il percorso della processione e come, al termine della stessa, i bambini giocavano con i petali. La vera svolta, che trasformò l’Infiorata in evento con la realizzazione di artistici quadri infiorati inquadrati lungo il corso principale, fu documentata nel 1969 nelle pagine del quotidiano Il Messaggero.
Storia

Il 1970 segna l’anno di fondazione della Pro Loco, che legò la tradizione dell’infiorata con la promozione del luogo e dei prodotti tipici e che ancora oggi continua questa attività.
Il sentimento religioso, la passione per l’arte e la valorizzazione del proprio territorio trascinano ancora oggi tutti i poggiomoianesi a continuare la tradizione di comporre quadri floreali per poi lasciare libero il passaggio alla solenne processione che distruggerà il lavoro di mesi di fatica. Con il passare del tempo le tecniche si sono affinate fino a raggiungere i risultati che oggi sorprendono i visitatori per la bellezza delle composizioni; la manifestazione, infatti, in origine prevedeva una laboriosa e lunga preparazione fatta soltanto di fiori freschi, mentre oggi nei mesi antecedenti l’Infiorata vengono raccolti i fiori che poi sono “spetalati” con la tecnica del “piluccamento” e lasciati essiccare in un ambiente con poca luce, per poi essere triturati ottenendo la polvere di fiore usata dai maestri infioratori del luogo.
Gli infioratori poggiomoianesi sin dagli anni ’80 hanno sentito l’esigenza di uscire fuori dai confini locali per far conoscere questa particolare forma artistica. Molte fino a oggi sono state le trasferte per realizzare fuori porta le opere floreali; molte anche le collaborazioni con altri gruppi infioratori, soprattutto quelli laziali con i quali agli inizi degli anni ’90 si è tentato di costituire un coordinamento regionale delle Infiorate.
Nonostante tutto l’Infiorata, sul finire del XX secolo, subì una sensibile flessione nella partecipazione popolare; per rilanciarla nell’anno duemila si pensò di invitare, l’anno successivo, altri gruppi infioratori provenienti da tutt’Italia. Nacque così nel 2001, all’interno dell’Infiorata di Poggio Moiano, il Concorso Nazionale delle Infiorate Artistiche d’Italia. La prima edizione registrò la presenza di ben ventisette delegazioni e proprio grazie a questo successo si gettarono le basi per la nascita, nell’anno 2002 ad Alatri, dell’Associazione Nazionale Infiorate Artistiche Infioritalia.
Associazione Nazionale Città dell’Infiorata

Questa splendida realtà associativa nell’anno 2005 spinse alcune amministrazioni comunali, tra le quali il Comune di Poggio Moiano, ad associarsi nell’Associazione Nazionale Città dell’Infiorata, con l’intento di affiancare le istituzioni locali alle associazioni turistiche e di volontariato consociate in Infioritalia.
Per oltre un decennio Poggio Moiano è stato teatro del famosissimo Concorso Nazionale delle Infiorate ed in seguito ha continuato ad accogliere alcune delegazioni di Infioritalia; oggi il Gruppo Maestri Infioratori di Poggio Moiano intende promuovere un momento di forte aggregazione tra gli infioriatori italiani e non solo, per far sì che Poggio Moiano sia un importante centro artistico nel territorio nazionale e internazionale.
Museo dell’Infiorata

Proprio per questo alcuni membri del gruppo Maestri Infioratori hanno deciso di dare vita, nel 2018, al Museo dell’Infiorata; il museo è situato nel cuore di Poggio Moiano, a ridosso del centro storico, in Piazza Cartoni Melchiorre. All’interno del Museo si trovano le foto più belle delle infiorate storiche di Poggio Moiano, diversi articoli che testimoniano l’antica tradizione e alcuni campioni di fiori essiccati che dimostrano al visitatore il grande lavoro coordinato e continuativo svolto dai gruppi paesani per realizzare una delle feste più attese dell’anno. La sede del Museo funge anche da base operativa d’Infioritalia, che ha la sede legale proprio nel nostro comune.
L’Infiorata ai tempi del Covid

Quest’anno, viste le normative per il contenimento del Covid-19, non sarà possibile realizzare l’Infiorata come tutti gli altri anni; tuttavia la Pro Loco, allo scopo di non sospendere la tradizione, ha organizzato con i Maestri Infioratori e Infioritalia la realizzazione di un unico quadro infiorato sulla piazza del paese l’ultimo sabato di giugno (27 giugno 2020). Per far sì che tutti i paesani possano partecipare all’Infiorata, seppur non tradizionalmente, sono stati indetti i concorsi “L’Infiorata sul balcone” e “L’Infiorata in vetrina” allo scopo di addobbare i balconi e le vetrine delle vie principali del paese; dal 15 giugno le foto dei balconi sono pubblicate sul sito e sui social della Pro Loco https://www.facebook.com/proloco.poggiomoiano/, ai fini della votazione e domenica 28 giugno si effettuerà la premiazione con una targa ricordo.
Da domenica 14 giugno fino all’ultima domenica di giugno, inoltre, saranno esposti, presso la Chiesetta medievale di San Martino, i quadri floreali realizzati dai Maestri Infioratori. La realizzazione dei due tappeti si inserisce nell’iniziativa in occasione della festività religiosa del Corpus Domini, dal titolo simbolico “Un solo Corpus”, creata da Infioritalia allo scopo di raggiungere non solo gli infioratori italiani ma anche quelli esteri: tutti i partecipanti, infatti, hanno realizzato un identico tappeto floreale legato ai simboli della festività religiosa per rappresentare il particolare momento storico che si sta attraversando.
Si tratta di un’Infiorata composta da tanti tasselli, come a formare un solo puzzle e #unsolocorpus: un messaggio di speranza e di rilancio delle tradizioni nonostante il distanziamento. L’iniziativa, molto apprezzata, ha avuto anche il suo momento di notorietà nazionale durante il TG5 delle ore 13.00, con la visione delle immagini dei tappeti realizzati nella nostra chiesa rurale di San Martino.
FuoriPorta
FuoriPorta
Caravan
Caravan


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.