Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» DragonBall Super
Ieri alle 17:43 Da Apt Alpe Cimbra

» Boardercross Bike Race
Ieri alle 17:41 Da Apt Alpe Cimbra

» Under Ice ANIS 2019
Ieri alle 17:39 Da Apt Alpe Cimbra

» Ciaspomagna Cimbra
Ieri alle 17:35 Da Apt Alpe Cimbra

» La Grande Tombola delle Feste
Ieri alle 17:32 Da Apt Alpe Cimbra

» Passeggiata in Notturna alla Segheria dei Mein
Ieri alle 17:29 Da Apt Alpe Cimbra

» EVENTO - Presepe Sommerso di Porto Ceresio (VA)
Ieri alle 13:29 Da GODiving

» Il Presepe luminoso accende Manarola (SP)
Lun 10 Dic 2018, 12:09 Da FuoriPorta

» il Presepe va in scena nella Gola di Frasassi
Lun 10 Dic 2018, 12:06 Da FuoriPorta

» Fiera di Sant’Orso, ad Aosta (AO)
Lun 10 Dic 2018, 12:02 Da FuoriPorta

» Perugia (PG) festeggia il suo patrono con il torcolo di San Costanzo
Lun 10 Dic 2018, 12:00 Da FuoriPorta

» Con la festa del maiale Montiano (FC)
Lun 10 Dic 2018, 11:57 Da FuoriPorta

» “Non solo polenta”
Lun 10 Dic 2018, 11:54 Da FuoriPorta

» Sagra del salam ‘d patata
Lun 10 Dic 2018, 11:50 Da FuoriPorta

» La danza degli spadonari
Lun 10 Dic 2018, 11:47 Da FuoriPorta

» Golosaneve, un percorso gastronomico tra le malghe a Rovereto (TN)
Lun 10 Dic 2018, 11:44 Da FuoriPorta

» Festa del Broccolo Slow Food
Lun 10 Dic 2018, 11:40 Da FuoriPorta

» Festa de Bagoin ma la Tora, S.Mauro Pascoli (FC)
Lun 10 Dic 2018, 11:37 Da FuoriPorta

» La focara di Novoli (LE), mirabile spettacolo tra folclore e religiosità
Lun 10 Dic 2018, 11:34 Da FuoriPorta

» Le Farchie, un’antica tradizione rivive a Fara Filiorum Petri (CH)
Lun 10 Dic 2018, 11:31 Da FuoriPorta

» Da Goethe ai giorni nostri, Creazzo (VI) celebra il broccolo fiolaro
Lun 10 Dic 2018, 11:27 Da FuoriPorta

» I prelibati ravioli di Castelcovati (BS)
Lun 10 Dic 2018, 11:24 Da FuoriPorta

» l’Epifania è all’insegna della Sagra della ricotta
Lun 10 Dic 2018, 11:20 Da FuoriPorta

» L’anno che verrà...
Dom 09 Dic 2018, 00:27 Da AtelierControsegno

» I malloreddus sardi alla Campidanese
Ven 07 Dic 2018, 09:28 Da FuoriPorta

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Cantine aperte a Ostra Vetere per i Giorni della merla

Andare in basso

Cantine aperte a Ostra Vetere per i Giorni della merla

Messaggio Da FuoriPorta il Mar 20 Gen 2015, 13:40

Cantine aperte a Ostra Vetere per i Giorni della merla

30/31 gen 1 feb

Anelli di cipolla, polenta funghi e salsiccia, chitarrine del Borgo, bocconcini al lacrima, quella di Morro d’Alba, gnocchetti al cinghiale e tagliatelle al ragù: menù pesante ma non troppo per superare i “giorni della merla” che la leggenda racconta essere i più freddi dell’anno.

La storia delle cantine

Cosi ad Ostra Vetere per non dimenticare mai le tradizioni il 30,31 gennaio e il 1 febbraio si fa festa con le cantine aperte per ricordare una merla e i suoi pulcini, in origine bianchi, che si rifugiarono in cerca di calore dentro un comignolo dal quale emersero dopo tre giorni tutti neri a causa della fuliggine. Per chi è alla ricerca del calore che solo la convivialità e le atmosfere di una volta riescono a regalare, vale la pena raggiungere Ostra Vetere, in provincia di Ancona dove è in programma la 17esima edizione di “Montenovo in Festa”, ovvero il festival delle cantine all’interno di uno splendido borgo medievale che ha mantenuto intatto tutto il suo fascino. E così, attraversando le caratteristiche vie del centro illuminate da fiaccole e seguendo le indicazioni di antiche insegne, si potrà riscoprire il piacere di “magnà e bè n’te le cantine come ‘na volta” assaporando i piatti tipici della tradizione marchigiana su tavole imbandite secondo le antiche usanze.

Cosa c’è da fare dopo aver mangiato nelle cantine

Arroccata su piccoli altopiani nel cuore delle colline marchigiane, Ostra Vetere deve la sua attuale denominazione a un regio decreto del 1882; in precedenza, infatti, si chiamava Montenovo e una leggenda narrava che fosse stata fondata dai profughi dell’antica città romana di Ostra, scampati alla distruzione della città da parte dei Goti nel 409 d.C. Dalla chiesa di Santa Lucia a Palazzo Marulli, dal Chiostro di San Francesco con la sua torre campanaria fino al Palazzo Comunale, il paese conserva ancora intatte molte tracce del suo passato; spettacolare è la cerchia muraria che la cinge, sulla quale si aprono tre antiche porte di ingresso, con i suoi caratteristici “androni”, dei porticati addossati alle mura del versante che si affaccia sulla valle del Misa. Per chi vorrà fermarsi qualche giorno in più da queste parti, le dolci colline dove sorge Ostra Vetere e il mare di Senigallia restano sempre un ottimo diversivo per famiglie e non solo.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum