Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email

Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Chiave11

Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Camperfree
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Accedi

Ho dimenticato la password

Google Maps per localizzare la tua posizione anche per fare percossi stradali in auto/camper
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Prenotazioni GardaLanding
Ultimi argomenti commentati
» Un logo per Art Flood
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 16:44 Da Melania Ruggini

» Fiori di zucca ripieni di ricotta
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 11:21 Da Cavallo Pazzo

» Seppie alle olive nere
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 11:12 Da Cavallo Pazzo

» Patate novelle con cipollina e zafferano
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 11:02 Da Cavallo Pazzo

» Filetto di Cernia con Pioppini
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 10:56 Da Cavallo Pazzo

» Incedio divampa da un camper
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 09:45 Da Oasi Blu

» Perché le lasagne vengono secche?
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 09:37 Da Oasi Blu

» Preparare una focaccia alta e soffice
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 09:21 Da Oasi Blu

» Eliminare le tarme dai vestiti e dall’armadio
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 09:14 Da Oasi Blu

» Come e quando la cipolla può .....
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 20 Gen 2021, 09:06 Da Oasi Blu

» LA MUSICA NEL CINEMA. INCONTRO CON IL MUSICOLOGO GIULIO ANDREETTA IL 20/02/2021.
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Ven 15 Gen 2021, 20:23 Da F.2009

» Puré di patate cremoso e soffice ecco i trucchi
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 06 Gen 2021, 11:03 Da Apollo

» Lavatrice: per pulire in modo ecologico
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 06 Gen 2021, 10:56 Da Apollo

» I trucchi per trasformare la carne lessa avanzata in polpette
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 06 Gen 2021, 10:49 Da Apollo

» Per eliminare l’odore di fritto
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 30 Dic 2020, 11:08 Da Cavallo Pazzo

» L’odore del cavolfiore vi infesta la casa
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 30 Dic 2020, 11:03 Da Cavallo Pazzo

» Mai buttare la cenere del camino
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 30 Dic 2020, 10:54 Da Cavallo Pazzo

» Smacchiare colli e polsini
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 30 Dic 2020, 10:49 Da Cavallo Pazzo

» CON CANTIANO E FRONTONE, LE ALTE MARCHE CHIUDONO IL GRAND TOUR DELLE MARCHE
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Sab 26 Dic 2020, 19:25 Da Tipicità

» Natale a Castro dei Volsci
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 10:26 Da FuoriPorta

» Natale in Toscana
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 10:22 Da FuoriPorta

» Ecco come puoi riutilizzarla l’acqua delle patate bollite
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 10:09 Da Camperfree

» Come si può smettere di russare
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 10:02 Da Camperfree

» Eliminare le cicatrici dell’acne
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 09:54 Da Camperfree

» Il trucco per pagare meno tasse
Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Icon_minitime1Mer 23 Dic 2020, 09:45 Da Camperfree

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda

Andare in basso

Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda Empty Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda

Messaggio Da Fernando Pietropoli il Mar 04 Giu 2019, 12:29

Ha luogo nel Palazzo Carlotti di Garda, dal 6 al 15 giugno 2019, la mostra personale di pittura “Il respiro del lago” dell’artista veronese Fernando Pietròpoli[/size][size=16]. Presenta le sue opere più recenti di stile lirico-astratto e informale materico, con uno spazio dedicato anche alla pittura figurativa, in omaggio al lago di Garda. Orario mostra giornaliero: 11-22. Ingresso libero. La mostra è patrocinata dalla Società Belle Arti di Verona.

Mostra di pittura di Fernando Pietròpoli a Garda La_for10

Info: +39 3888918196 – info@fernandopietropoli.it
www.fernandopietropoli.it

FERNANDO PIETROPOLI, OVVERO, LA FRUIZIONE DEI CONTRARI

Parlare dell’arte di Pietròpoli significa entrare nel mistero insondabile dell’Idea dell’opera, nel lavoro tenace che sorregge creatività e creazione, nell’emozione, nella passione profonda che anima la sua vita artistica e privata.

La sua pittura può essere letta come un viaggio che sfida le opache frontiere dell’irrealtà e della finzione. Per lui il mondo è uno specchio aperto alla fruizione dei contrari, un pozzo forgiato nella grammatica della materia. Proiettato verso il cosmo lungo le orbite della propria interiorità, Pietròpoli dilapida il colore ove arde la terra, ove si bagna l’infinito e il finito si annulla. In ogni granello di sabbia o ruga di resina sottostanti al colore vi è un mondo in cui vicinanza e lontananza, presenza e assenza, memoria e speranza l’una all’altra si sovrappongono. Situazione questa indispensabile affinché possa sprigionarsi l’archetipo personale, e perché istanze rimosse si affermino proclamando l’intera illogicità dei nessi consertati alla pellucida trasparenza del segno.

Con una pittura estremamente inclusiva, capace cioè di dare espressione a qualunque soggetto, Pietròpoli dipinge come quando ha fame, come quando ha sete, dimenticando qualsiasi comodità. Si spoglia del giorno ed entra nella notte senza bisogno di nulla. Egli è pura pittura in ogni suo atto, in ogni sua scelta, in ogni sua mancanza, in ogni sua noncuranza, nelle stranezze che lo rendono scomodo e amatissimo allo stesso tempo per i continui strappi di meraviglia prodotti dall’abbandono del luogo comune. La sua è infatti una pittura agìta che lo rende refrattario al calcolo e all'opportunismo, e che si atteggia, all’opposto, come un’autobiografia distillata istante per istante e che scomodamente ci attende là dove non ce lo saremmo mai aspettato.

Il dipingere di Pietròpoli è l’interruzione del silenzio, che egli sposta come un corpo sposta l’acqua nella quale si immerge; è la continuazione di un “rumore”, cosicché anche l’Ascolto diventa condizione necessaria per comprendere le sue creazioni. Aderendo totalmente al concetto di Movimento della Materia, lo stesso che si esprime nel fuoco di Eraclito o nella colonna di Brâncuşi, egli è riuscito a toccare persino chi sulla pittura non si è mai soffermato. E ciò in virtù di un’opera che scuote, che non lascia indifferenti e che “serve”, come in una tragedia greca attuale, attualissima, di tutti noi uomini smarriti nel tempo.

dott. Maria Gabriella Morello

Fernando Pietropoli


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.