Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Rovato (BS) dedica il Carnevale al suo tradizionale mercato
Ieri alle 12:26 Da FuoriPorta

» A Cogne (AO) le Cantine Aperte per tutti i buongustai
Ieri alle 12:23 Da FuoriPorta

» Sagra della polenta, a Viepri (PG)
Ieri alle 12:21 Da FuoriPorta

» Mostra dei vini, le migliori etichette da gustare a Bolzano (BZ)
Ieri alle 12:18 Da FuoriPorta

» Favara (AG) in festa per la Sagra dell’agnello pasquale
Ieri alle 12:16 Da FuoriPorta

» Festa degli Autari a Mirabella Imbaccari (CT)
Ieri alle 12:13 Da FuoriPorta

» A Montefioralle (FI) una grande padella per la festa delle frittelle
Ieri alle 12:10 Da FuoriPorta

» A Vipiteno (BZ) torna la buona cucina della Valle Isarco
Ieri alle 12:07 Da FuoriPorta

» Ciccioli in piasa, norcini in gara a San Martino in Rio (RE)
Ieri alle 12:05 Da FuoriPorta

» Polenta e mortadella a Riva del Garda (TN)
Ieri alle 12:02 Da FuoriPorta

» Sanremo (IM) Carnevale dei fiori
Ieri alle 11:59 Da FuoriPorta

» Vernio (PO) in festa per l’antica “Pulendina”
Ieri alle 11:57 Da FuoriPorta

» Mercoledì delle ceneri, a Castel d’Ario (MN)
Ieri alle 11:54 Da FuoriPorta

» Sagra del mandorlo in fiore a Agrigento (AG)
Ieri alle 11:51 Da FuoriPorta

» Festa delle cape a Lignano Sabbiadoro (UD)
Ieri alle 11:47 Da FuoriPorta

» Gli arancini di Carnevale della tradizione marchigiana
Lun 18 Feb 2019, 08:22 Da FuoriPorta

» I cecamariti all’aglione tipici di Orvinio
Lun 18 Feb 2019, 08:18 Da FuoriPorta

» I giardini botanici di Merano
Lun 18 Feb 2019, 08:14 Da FuoriPorta

» Il Cammino Materano, dalla Puglia alla città dei sassi
Lun 18 Feb 2019, 08:11 Da FuoriPorta

» A Santhià (Vercelli) va in scena il Carnevale più antico del Piemonte
Lun 18 Feb 2019, 08:07 Da FuoriPorta

» Aliano (MT) il Carnevale è all’insegna delle maschere cornute
Lun 18 Feb 2019, 08:03 Da FuoriPorta

» Festival Tipicità 2019 a Fermo (FM)
Lun 18 Feb 2019, 07:58 Da FuoriPorta

» GRAN CARNEVALE BROLESE
Ven 15 Feb 2019, 12:07 Da CarnevaleBrolese

» RADUNO A MONZA VIGEVANO LODI E BEL GIOIOSO 12 AL 16 APR 2019 CC ORSA MAGGIORE
Ven 15 Feb 2019, 08:27 Da BarbGiov52

» Viaggio in Sardegna del 23 apr al 15 maggio 2019 aggiornato con i COSTI
Ven 15 Feb 2019, 08:23 Da BarbGiov52

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

“Massafra nel medioevo. La notte dei masciari e la magia dei luoghi di Puglia.”

Andare in basso

“Massafra nel medioevo. La notte dei masciari e la magia dei luoghi di Puglia.”

Messaggio Da MassafraTurismo il Lun 22 Ott 2018, 11:21

Il 31 Ottobre arriva puntuale l’appuntamento con l’affascinante tradizione legata alla magia della Tebaide d’Italia. La V^ edizione di “Massafra nel Medioevo nella notte dei masciari” si vestirà di nuovo, la suggestiva location che ospiterà la 5 edizione non poteva che essere uno dei luoghi simbolo della città stessa: Il Castello Medievale.


La civiltà medievale ha subito il fascino di tutto ciò che riguardava il meraviglioso e lo stupefacente. I confini tra natura e soprannaturale erano sottili. L’uomo e la natura, del resto, erano la prima manifestazione di Dio, ma il meraviglioso poteva facilmente essere un’illusione prodotta da maghi e streghe per ingannare l’uomo. Questa idea è ben espressa da Pico della Mirandola che, parlando dell’alchimia, afferma:
«La magia studia quel legame dell’universo che i greci chiamano simpatia, che approfondisce la comprensione dell’essenza delle cose e fa uscire dal grembo della terra occulti miracoli. Come il contadino unisce la vite all’olmo, così colui che coltiva l’arte magica, unisce la terra al cielo e mette in contatto il mondo inferiore con le forze del mondo superiore» (Pico della Mirandola).

Anche Massafra le cronache dal sapore ormai lontano tramandano leggende di maghi, santoni, guaritori e pratiche esoteriche svolte confezionando filtri d’amore, felicità o denaro grazie alla ricchissima varietà di erbe officinali presenti nelle gravina della Madonna della Scala.
Molti sono i luoghi della memoria che intrecciano il patrimonio culturale materiale della Tebaide a quello immateriale, e alla magia: dalla grotta del diavolo, al corno della strega fino ad arrivare alla famosa “farmacia” del Mago Greguro e di sua figlia Margherita, accusata di stregoneria dagli abitanti del villaggio.
Il Castello Medievale è legato a questa affascinante leggenda che vede come protagonisti proprio il più conosciuto degli “Alchimisti”, della tradizione massafrese, e sua figlia Margheritella. Molte le versioni, della coinvolgente storia, sono giunte fino a noi.
In molte di esse si narra che la giovane fanciulla, accusata di stregoneria, fosse stata imprigionata in una delle anguste stanze della fortezza e che lì avrebbe trascorso, in preghiera, le ore che la separavano dal fatale destino.

Nella notte più magica dell’anno la Massafra del Medioevo prenderà nuovamente vita in un singolare percorso ispirato dalle più tipiche tradizioni pugliesi e arricchito dal mito e dalle leggende, a partire dalle ore 19, attraverso un itinerario che si snoda da via Lo Pizzo alla maestosa Piazza d’Armi, maghi, teatranti , falconieri, e tanti altri figuranti animeranno il più suggestivo dei simboli della città.
Grazie all’iniziativa ideata dalla Cooperativa Nuova Hellas sarà possibile conoscere in maniera coinvolgente e partecipata la storia e le tradizioni popolari della terra dei “Masciari” in un’ottica di promozione e valorizzazione che inneschi processi virtuosi e accresca il senso di appartenenza.

L’iniziativa di promozione territoriale gode del Patrocinio del Comune di Massafra – Assessorato alla cultura, turismo e spettacolo oltre che della collaborazione delle Associazioni La Durlindana, La Finestra e della Pro Loco.

Per informazioni:
Info Point – Città di Massafra
Piazza Garibaldi c/o Municipio
Tel. 0998804695 – cell. 3385659601
info@massafraturismo.it
MassafraTurismo
MassafraTurismo


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum