Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Google Maps per localizzare la tua posizione anche per fare percossi stradali in auto/camper
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Lanzardo al forno
Oggi alle 11:22 Da Oasi Blu

» Creazioni Moda Artigiana
Oggi alle 11:22 Da Valentina Cavera

» Faraona con olive
Oggi alle 11:17 Da Oasi Blu

» Cefali al forno
Oggi alle 11:11 Da Oasi Blu

» Corvina al cartoccio
Oggi alle 11:04 Da Oasi Blu

» SICILIA VIVA IN FESTA A FOSSANO (CN)
Oggi alle 10:57 Da CinziaMiraglio@gmail.com

» Agriumbria - Sabato 30 Marzo 2019 L'incontro "IL Valore Della Biodiversità Nella
Oggi alle 10:56 Da Trevi

» Fusilli trafilati a mano con pomodoro e olive nere
Oggi alle 10:55 Da Oasi Blu

» Peperoni ripieni di pane
Oggi alle 10:49 Da Oasi Blu

» Polenta con funghi e grana padano
Oggi alle 10:44 Da Oasi Blu

» Riso salsiccia e verza
Oggi alle 10:36 Da Oasi Blu

» Strufoli
Oggi alle 10:32 Da Oasi Blu

» Stinco di agnello
Oggi alle 10:02 Da Oasi Blu

» Trombette di Morto e Indivia
Oggi alle 09:56 Da Oasi Blu

» Nuovo Iscritto
Oggi alle 08:20 Da neomatrix1973

» Lazio - Festa della Primavera
Oggi alle 07:01 Da I Servitori dell'Arte

» Festa Western & Street Food
Ieri alle 20:53 Da Eletta

» 55° palio della Rana - Fermignano (PU)
Ieri alle 11:38 Da ProLoco-Fermignano

» Festa dei Folli, 24-28 aprile a Corinaldo (AN) - INGRESSO LIBERO
Ieri alle 11:02 Da IAT Corinaldo

» Dove sono gli Autovelox dal 25 marzo al 31 marzo 2019
Ieri alle 08:08 Da Cavallo Pazzo

» Il borgo di Limatola e il suo castello
Ieri alle 07:30 Da FuoriPorta

» La Pieve di San Lorenzo, perla del Mugello
Ieri alle 07:26 Da FuoriPorta

» Festa del latte, così Morimondo (MI) celebra i “latèè” lombardi
Ieri alle 07:20 Da FuoriPorta

» Dal 24 al 28 aprile nel borgo di Cannara (PG)
Ieri alle 07:17 Da FuoriPorta

» Sagra della pié fritta, la Pasquetta a Fontanelice (BO)
Ieri alle 07:14 Da FuoriPorta

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Il riso alla pilota, specialità di Castel d’Ario

Andare in basso

Il riso alla pilota, specialità di Castel d’Ario

Messaggio Da FuoriPorta il Ven 20 Apr 2018, 08:54

Il riso alla pilota, specialità di Castel d’Ario

E’ uno dei più gustosi piatti tipici del mantovano, così chiamato dal nome dialettale dei braccianti delle riserie: a Castel d’Ario, infatti, le riserie sono dette “pile” e i “piloti” o “pilarini” erano appunto coloro che ci lavoravano. Poiché il lavoro nelle “pile” si svolgeva in modo continuato, non c’era molto tempo da dedicare alla preparazione del pranzo: questa tecnica permetteva di cuocere il riso senza che fosse necessario seguirne la cottura. Al termine di questa il riso viene condito con il pistume, anche se in origine il condimento era molto più semplicemente un soffritto di cipolla.

INGREDIENTI

Kg 1 di riso vialone nano Italiano, kg 1 di pistume, L 1,1 / 1,2 di acqua, g 80 di burro, g 80/100 di formaggio grana padano grattugiato, sale grosso da cucina q.b.

PREPARAZIONE

In un paiolo preferibilmente di rame stagnato o alluminio portare a forte ebollizione l’acqua e aggiungere il sale. Quando l’acqua bolle aggiungere il riso e tenerlo a fiamma medio-vivace, mescolando ogni tanto sul fondo per non farlo attaccare, per 4/5 minuti circa fino al completo assorbimento dell’acqua, successivamente spostare il paiolo su un fornello più piccolo al minimo della fiamma per 15/20 minuti coprendo il recipiente con un coperchio, e con l’avvertenza di mettere un canovaccio tra il paiolo ed il coperchio facendo attenzione che non venga aperto prima del tempo sopraindicato. Trascorso il tempo scoprire il paiolo e dopo aver “girato” il riso con la stecca o con un cucchiaio di legno, ricoprire e far “riposare” ancora per una decina di minuti ancora. Nel frattempo si fa cuocere il pistume sminuzzato nel burro a fuoco abbastanza vivace finché sarà imbrunito (senza rosolarlo troppo, altrimenti perde tutta la sua fragranza). A cottura ultimata condire il riso mescolandolo al pistume aggiungendo poco alla volta il grana grattugiato.
FuoriPorta
FuoriPorta
Caravan
Caravan


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum