Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Il Presepe luminoso accende Manarola (SP)
Oggi alle 12:09 Da FuoriPorta

» il Presepe va in scena nella Gola di Frasassi
Oggi alle 12:06 Da FuoriPorta

» Fiera di Sant’Orso, ad Aosta (AO)
Oggi alle 12:02 Da FuoriPorta

» Perugia (PG) festeggia il suo patrono con il torcolo di San Costanzo
Oggi alle 12:00 Da FuoriPorta

» Con la festa del maiale Montiano (FC)
Oggi alle 11:57 Da FuoriPorta

» “Non solo polenta”
Oggi alle 11:54 Da FuoriPorta

» Sagra del salam ‘d patata
Oggi alle 11:50 Da FuoriPorta

» La danza degli spadonari
Oggi alle 11:47 Da FuoriPorta

» Golosaneve, un percorso gastronomico tra le malghe a Rovereto (TN)
Oggi alle 11:44 Da FuoriPorta

» Festa del Broccolo Slow Food
Oggi alle 11:40 Da FuoriPorta

» Festa de Bagoin ma la Tora, S.Mauro Pascoli (FC)
Oggi alle 11:37 Da FuoriPorta

» La focara di Novoli (LE), mirabile spettacolo tra folclore e religiosità
Oggi alle 11:34 Da FuoriPorta

» Le Farchie, un’antica tradizione rivive a Fara Filiorum Petri (CH)
Oggi alle 11:31 Da FuoriPorta

» Da Goethe ai giorni nostri, Creazzo (VI) celebra il broccolo fiolaro
Oggi alle 11:27 Da FuoriPorta

» I prelibati ravioli di Castelcovati (BS)
Oggi alle 11:24 Da FuoriPorta

» l’Epifania è all’insegna della Sagra della ricotta
Oggi alle 11:20 Da FuoriPorta

» L’anno che verrà...
Ieri alle 00:27 Da AtelierControsegno

» I malloreddus sardi alla Campidanese
Ven 07 Dic 2018, 09:28 Da FuoriPorta

» Monteleone d’Orvieto, dove il tempo sembra essersi fermato
Ven 07 Dic 2018, 09:23 Da FuoriPorta

» A Sutera (CL) il Presepe prende vita nel quartiere del “Rabato”
Ven 07 Dic 2018, 09:19 Da FuoriPorta

» A Tursi (MT) il Presepe prende vita nel quartiere di Rabatana
Ven 07 Dic 2018, 09:14 Da FuoriPorta

» A Canosa (BAT) si percorrono le vie di un villaggio palestinese
Ven 07 Dic 2018, 09:12 Da FuoriPorta

» La piccola Betlemme di Montalto Uffugo (CS)
Ven 07 Dic 2018, 09:10 Da FuoriPorta

» A Villa Ficana (MC) il Presepe è all’insegna delle delizie tipiche
Ven 07 Dic 2018, 09:07 Da FuoriPorta

» A Condino (TN) i Presepi prendono vita sulle fontane
Ven 07 Dic 2018, 09:04 Da FuoriPorta

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Gli “uccelletti scappati”, antica delizia lombarda

Andare in basso

Gli “uccelletti scappati”, antica delizia lombarda

Messaggio Da FuoriPorta il Mer 14 Mar 2018, 09:32

Gli “uccelletti scappati”, antica delizia lombarda

Il loro nome può trarre in inganno: gli “uccelletti scappati” non hanno a che fare con i volatili, ma sono degli involtini di carne preparati negli spiedi, arricchiti dai sapori di pancetta e foglie di salvia. Si tratta di un secondo piatto molto gustoso e saporito dalle antiche origini, nato con l’intento di rifocillare i contadini dopo una lunga giornata di lavoro nei campi. Il loro particolare nome deriva dal fatto che in antichità si usava arrostire sugli spiedi gli uccelli cacciati e, in tempi di magra, si sostituirono i volatili con degli involtini di carne che, per forma, li ricordavano proprio gli uccelli, che quindi erano ironicamente “scappati”.

INGREDIENTI

10 fettine di vitello, 100 gr di pancetta, 100 gr di pancetta affumicata, 150 gr di luganiga, 13 foglie di salvia, 20 gr di burro, 2 rametti di rosmarino, 1 bicchiere di vino bianco, sale e pepe qb.

PREPARAZIONE

Appiattire le fettine di vitello con un batticarne. Mettere 1 foglia di salvia e 2-3 dadini di pancetta al centro di ogni fettina di carne. Avvolgere le fettine in modo da formare un involtino, e foderarle con una fetta di pancetta affumicata. Tagliare la luganiga a pezzi di uguale dimensione degli involtini. Comporre gli spiedini alternando in un lungo stecchino di legno, un involtino, un pezzetto di salsiccia, e finendo con l’involtino. In un tegame antiaderente far sciogliere il burro con 2-3 foglie di salvia e qualche ciuffo di rosmarino. Aggiungere gli spiedini e farli rosolare a fuoco dolce su entrambi i lati; quando saranno dorati, peparli e spruzzarli con il vino bianco. Far cuocere gli uccelletti scappati per circa 20 minuti. Solo a cottura ultimata, salarli e servirli ben caldi.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum