Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email

Custoza, le due guerre e l’Ossario Chiave11

Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Camperfree
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Accedi

Ho dimenticato la password

Google Maps per localizzare la tua posizione anche per fare percossi stradali in auto/camper
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Prenotazioni GardaLanding
Ultimi argomenti
» 37^ Rassegna "Presepi dal Mondo" a Verona
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Ieri alle 17:06 Da Verona per l'Arena

» IN VIAGGIO TRA CINEMA E MUSICA. 20/12/2020
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Gio 29 Ott 2020, 19:08 Da F.2009

» SIBILLINI IN ROSA: a Montedinove tra i profumi dell’antica e salutare mela di montagna
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Gio 29 Ott 2020, 16:21 Da Tipicità

» Attaccare un bottone senza cucire
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 28 Ott 2020, 10:07 Da Oasi Blu

» Risparmio online
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 28 Ott 2020, 09:58 Da Oasi Blu

» Ecco il nuovo strumento per arricciare i capelli
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 28 Ott 2020, 09:53 Da Oasi Blu

» Preparare la salsiccia fatta in casa
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 28 Ott 2020, 09:40 Da Oasi Blu

» Il gusto del Trentino
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:36 Da FuoriPorta

» Un po’ di stile fiorentino a Messina
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:31 Da FuoriPorta

» Tra arte e natura, il Trentino che risplende
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:26 Da FuoriPorta

» Passeggiata di San Martino
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Ven 23 Ott 2020, 10:31 Da Muvec

» Capelli ondulati come farli senza piastra
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 11:16 Da Camperfree

» Far sparire le borse sotto gli occhi
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 11:08 Da Camperfree

» Bruciato il camper dove vive
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 10:51 Da Camperfree

» Lendinara terra d’arte
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Ven 16 Ott 2020, 16:24 Da FuoriPorta

» Ecomuseo delle erbe palustri
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Ven 16 Ott 2020, 16:19 Da FuoriPorta

» Tolentino diventa Making Experience
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Gio 15 Ott 2020, 11:04 Da Tipicità

» Risparmiare sulla bolletta dell'acqua
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 11:13 Da Camperfree

» Bere acqua gassata per abbassare il colesterolo
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 11:05 Da Camperfree

» Frontale tra un'auto e un camper
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:57 Da Camperfree

» Rubano due biciclette da un camper
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:49 Da Camperfree

» Al ritorno trova il camper vandalizzato
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:43 Da Camperfree

» La Carboneria a Fratta Polesine
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 17:27 Da AdrianoFarinelli

» Salpa alle spezie
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 11:12 Da Cavallo Pazzo

» Crostini di Faicchio
Custoza, le due guerre e l’Ossario Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 11:04 Da Cavallo Pazzo

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Custoza, le due guerre e l’Ossario

Andare in basso

Custoza, le due guerre e l’Ossario Empty Custoza, le due guerre e l’Ossario

Messaggio Da FuoriPorta il Mer 14 Mar 2018, 09:19

Custoza, le due guerre e l’Ossario

Probabilmente non c’è luogo in Italia legato in maniera così indissolubile a due battaglie. E non a caso l’Ossario, simbolo di pace e pietà per tutti coloro che qui persero la vita, non rappresenta solo il suo monumento più rappresentativo, quanto piuttosto un vero e proprio simbolo. E’ una fama triste quella legata alla piccola città di Custoza: in questo tratto della provincia di Verona, nel 1848, gli austriaci sconfissero gli italiani ribelli sotto il maresciallo Radetzky; e sempre qui gli italiani persero un´altra volta contro gli austriaci nel 1866, stavolta sotto la guida di arciduca Alberto. Entrambe le battaglie furono particolarmente cruente e causarono migliaia di morti da entrambi gli schieramenti: negli anni successivi ai combattimenti, i contadini della zona continuarono a rinvenire scheletri di soldati morti in battaglia tanto che nel 1878 si decise di costruire un sacrario dove sistemare decorosamente i resti dei morti che, non essendo identificabili, non potevano essere riconsegnati alle famiglie. A memoria dei caduti di quelle guerre nacque così l’Ossario, opera dell’architetto veronese Giacomo Franco: di pianta ottagonale, presenta quattro lati grandi con gradinata e pronao e quattro lati chiusi; alla base si trova la cripta con sacrario, mentre nella parte superiore un prezioso e piccolo museo espone alcuni reperti risalenti alle due battaglie. Dalla punta dell’obelisco si gode di un panorama spettacolare sul paesaggio circostante, mentre nel basamento si trovano migliaia di ossa – accatastate in enormi pile – che fungono da muti testimoni dell´epoca delle feroci battaglie. L’Associazione culturale CREA di Custoza è il punto di riferimento per tutto ciò che riguarda l’Ossario. Oggi, però, la cittadina – che sorge tra le colline moreniche nell’entroterra a sud del Lago di Garda verso Verona – è famoso anche per un altro aspetto, decisamente meno inquietante: l’omonimo vino che vi si produce. Si tratta di un vino bianco, insignito della DOC nel 1971, leggero e fresco, a volte leggermente frizzante, da bere giovane e freddo, che viene prodotto da vitigni principalmente di Trebbiano e Garganega, coltivati sulle dolci pendici dei colli della zona.
FuoriPorta
FuoriPorta
Caravan
Caravan


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.