Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» La zuppa di cicerchia e ortaggi
Ieri alle 19:24 Da FuoriPorta

» In viaggio verso la Rocca di Solferino
Ieri alle 19:21 Da FuoriPorta

» Il formaggio di fossa anima la fiera di Sogliano al Rubicone (FC)
Ieri alle 19:16 Da FuoriPorta

» Vegan Days a Pontedera (PI)
Ieri alle 19:13 Da FuoriPorta

» EVENTI A CITTADELLA A DICEMBRE
Ieri alle 12:11 Da Visit Cittadella

» Etsy Made in Italy 2018 - Mostra mercato dell'Artigianato
Mer 14 Nov 2018, 11:59 Da Novarte

» Festa Rhomanife, Reggae and Love
Mar 13 Nov 2018, 11:31 Da Rhomanife

» Il Cicciolo d’Oro, la norcineria protagonista a Campagnola Emilia (RE)
Mar 13 Nov 2018, 08:13 Da FuoriPorta

» Il radicchio rosso di Mogliano Veneto (TV)
Mar 13 Nov 2018, 08:10 Da FuoriPorta

» Sagra della lumaca e mercatini
Mar 13 Nov 2018, 08:07 Da FuoriPorta

» A Iseo (BS) il Natale torna a far rima con il gusto
Mar 13 Nov 2018, 08:04 Da FuoriPorta

» Festa del mandorlato
Mar 13 Nov 2018, 08:01 Da FuoriPorta

» La Fiera del torrone anima il centro storico di Carpendolo (BS)
Mar 13 Nov 2018, 07:57 Da FuoriPorta

» Lo gradireste un goccio di vin santo? E perché no! Montefollonico (SI)
Mar 13 Nov 2018, 07:54 Da FuoriPorta

» Fagiolata di San Nicola
Mar 13 Nov 2018, 07:52 Da FuoriPorta

» Le fave di San Nicola, una festa arcaica prende vita a Pollutri (CH)
Mar 13 Nov 2018, 07:48 Da FuoriPorta

» Festa della Micòoula, ecco il pan dolce di Hone (AO)
Mar 13 Nov 2018, 07:45 Da FuoriPorta

» Sapori forti a Suvereto (LI) con la Sagra del cinghiale
Mar 13 Nov 2018, 07:41 Da FuoriPorta

» Talamello (RN) in festa per il prelibato formaggio di fossa
Mar 13 Nov 2018, 07:39 Da FuoriPorta

» Pane, olio e…
Mar 13 Nov 2018, 07:35 Da FuoriPorta

» CASTELLI E FORTIFICAZIONI DEL DUCATO DI MILANO (Novara, 11 novembre 2018)
Dom 11 Nov 2018, 17:41 Da Ri.Ca.Sba

» Appuntamenti invernali in fattoria
Sab 10 Nov 2018, 23:42 Da Ass. Culturale Cetra

» FINISSAGE SEMBIANZE: dimostrazione di stampa e lezione di fotografia gratuite
Sab 10 Nov 2018, 19:02 Da AtelierControsegno

» CASTELLI DI CITTÀ (Piacenza, 10 novembre 2018)
Sab 10 Nov 2018, 16:24 Da Ri.Ca.Sba

» Tour delle Alpi - Ski test Head
Sab 10 Nov 2018, 11:25 Da Apt Alpe Cimbra

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Baselice (BN) torna indietro nel tempo per riscoprire il suo Presepe

Andare in basso

Baselice (BN) torna indietro nel tempo per riscoprire il suo Presepe

Messaggio Da FuoriPorta il Mar 12 Dic 2017, 15:45

Baselice (BN) torna indietro nel tempo per riscoprire il suo Presepe

28/30 dicembre

Più di 350 figuranti, 400 animali, 40 scene e oltre 1.000 strumenti e attrezzature tradizionali lungo un percorso di un chilometro e mezzo: numeri importanti per un Comune di 2.500 abitanti! Ma a Baselice, quando arriva il Natale, amano fare le cose in grande: ecco dunque tornare anche quest’anno l’appuntamento con una delle più emozionanti rappresentazioni sacre sulla nascita di Gesù. Il Presepe Vivente “sulla via di Betlemme”, giunto ormai alla quinta edizione, è in programma il 28, 29 e 30 dicembre dalle 16.30 alle 22.00 in questo antico paese della provincia di Benevento, con il borgo medievale che sarà il palcoscenico ideale delle rappresentazioni ambientate nella Palestina di 2000 anni fa.

In ogni angolo di Baselice si tornerà indietro nel tempo grazie alle scene allestite nelle cantine, nelle case e negli antichi palazzi: e così, come per magia, torneranno a rivivere i mestieri tradizionali, il mercato all’aperto, il palazzo di Erode con la sua corte, l’accampamento dei Magi e, ovviamente, la capanna della Natività, con l’arrivo dei pastori e di Maria in groppa ad un asinello insieme a San Giuseppe. Accompagnati da una guida, i visitatori potranno passeggiare lungo un percorso di chilometro e mezzo che partirà dai caratteristici archi delle Porte Medievali e arriverà fino alla Torre del Capitano, tra le storiche cantine scavate nel tufo, molte delle quali aperte solo per l’occasione; a rendere ancora più suggestiva l’atmosfera saranno le fiaccole che prenderanno il posto dell’illuminazione pubblica, mentre i Re Magi, insieme a tutti i 350 figuranti, partiranno dal Palazzo Lembo e raggiungeranno la Capanna della Natività.

COSA VEDERE

Partecipare al Presepe Vivente è anche una buona occasione per andare alla scoperta di questo centro Sannita, piccolo ma dal passato importante: partendo dai primi insediamenti greco-romani e arrivando al governo degli Spagnoli, senza dimenticare la spartizione del demanio feudale, il fenomeno del brigantaggio e le lotte delle società segrete, la storia di Baselice si intreccia a molti dei principali eventi della storia italiana e campana. Nel cuore dell’Alto Valfortore, a 620 metri sul livello del mare e a 45 chilometri da Benevento, il paese ospita una ricca pinacoteca, una biblioteca comunale e un piccolo Museo Paleontologico ricco di fossili e minerali. I caratteristici archi Porta da Capo, di stile gotico, Porta da Piedi, di stile romanico, e la Torre del Capitano racchiudono il centro storico di epoca medioevale. Da non perdere una visita al Castello-Palazzo Lembo, considerato una delle 1000 meraviglie italiane dopo aver ricevuto il riconoscimento dal Forum Nazionale dei Giovani nell’ambito delle iniziative del 150º anniversario dell’Unità.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum