Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Conta Visite

contatore
LE NAZIONI CHE HANNO VISITATO CAMPERFREE
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» La roulotte prende fuoco
Mer 13 Dic 2017, 08:45 Da Cavallo Pazzo

» Diamoci un saluto giornaliero 2016
Mar 12 Dic 2017, 23:57 Da Corrado B

» l borgo di Lovere, perla del Lago di Iseo
Mar 12 Dic 2017, 18:16 Da FuoriPorta

» L’Orto dei frutti dimenticati di Pennabilli
Mar 12 Dic 2017, 18:14 Da FuoriPorta

» L’Alta Valle dell’Isonzo in bicicletta
Mar 12 Dic 2017, 18:11 Da FuoriPorta

» Ripa Majala, un gioiello roccioso nel cuore della campagna laziale
Mar 12 Dic 2017, 18:07 Da FuoriPorta

» Taccozze e fagioli alla molisana di Guardiaregia
Mar 12 Dic 2017, 18:00 Da FuoriPorta

» “Raici e fasioi”, la zuppa di Mogliano Veneto
Mar 12 Dic 2017, 17:53 Da FuoriPorta

» “Segui la Stella”, i Presepi Artistici in mostra ad Alatri (FR)
Mar 12 Dic 2017, 16:35 Da FuoriPorta

» I Mercatini di Natale animano Greccio (RI) in attesa del Presepe
Mar 12 Dic 2017, 16:33 Da FuoriPorta

» La magia del presepe va in scena l’Anfiteatro Romano, il Mitreo e la Cattedrale
Mar 12 Dic 2017, 16:29 Da FuoriPorta

» A Iseo (BS) il Natale torna a far rima con il gusto
Mar 12 Dic 2017, 16:22 Da FuoriPorta

» A Pennabilli (RN) il suggestivo Presepe prende vita nella “rupe”
Mar 12 Dic 2017, 16:17 Da FuoriPorta

» Il radicchio rosso di Mogliano Veneto (TV) in mostra per due giorni
Mar 12 Dic 2017, 16:14 Da FuoriPorta

» Dogliani (CN) organizza il Presepe Vivente nel borgo “Castello”
Mar 12 Dic 2017, 16:11 Da FuoriPorta

» A Condino (TN) i Presepi prendono vita sulle fontane
Mar 12 Dic 2017, 16:07 Da FuoriPorta

» Il Presepe vivente di Equi Terme nel suggestivo scenario del solco (MS)
Mar 12 Dic 2017, 16:04 Da FuoriPorta

» Brisighella (RA) apre per le porte per il Presepe itinerante vivente
Mar 12 Dic 2017, 16:01 Da FuoriPorta

» Il Presepe monumentale accoglie i visitatori a Città della Pieve (PG)
Mar 12 Dic 2017, 15:56 Da FuoriPorta

» Pontelongo (PD) il Presepe Vivente è uno spettacolo popolare
Mar 12 Dic 2017, 15:53 Da FuoriPorta

» La piccola Betlemme di Montalto Uffugo (CS)
Mar 12 Dic 2017, 15:51 Da FuoriPorta

» Per 4 giorni Faicchio (BN) diventa “La Betlemme del Sannio”
Mar 12 Dic 2017, 15:48 Da FuoriPorta

» Baselice (BN) torna indietro nel tempo per riscoprire il suo Presepe
Mar 12 Dic 2017, 15:45 Da FuoriPorta

» Autovelox dal 11 al 17 dicembre 2017
Mar 12 Dic 2017, 15:40 Da Cavallo Pazzo

» New Generation Gospel Crew in concerto a Zanè
Lun 11 Dic 2017, 12:04 Da NggCrew

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

I Capù di parre

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I Capù di parre

Messaggio Da FuoriPorta il Sab 26 Ago 2017, 11:32

I Capù di parre

Narra una leggenda che in un piccolo casolare della Valle Seriana viveva una povera famiglia contadina che per sopravvivere vendeva i capponi ai ricchi della Bergamasca. Il figlio di questi umili genitori si lamentava continuamente perché non poteva assaggiare tutte le prelibatezze che venivano preparate per i signori benestanti. E così un giorno la madre intenerita, prese una pallina di ripieno, l’avvolse in una foglia di verza, la fece bollire e poi la presentò al figlio: così nacque il “capù” (cappone in dialetto bergamasco), ovvero polpette avvolte in foglie di verza. La ricetta tipica di Parre (Bergamo) prevede un ripieno di magro. La spiegazione per il fatto che questi due piatti così diversi tra loro abbiano un nome comune è dovuta a questo vecchio aneddoto contadino, una sorta di “imbroglio a fin di bene” per i bambini che regalava tanti sorrisi e delle pance ristorate.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

20 gr. prezzemolo tritato, 80 gr. di pane grattugiato in casa, 160 gr. Grana Padano grattugiato, 1 uovo, 3 gr. di sale fino, foglie di verza, cannella, noce moscata e latte q.b.

PREPARAZIONE

Per l’ottenimento del ripieno è necessario procedere alle seguenti operazioni rispettando le modalità di esecuzione sotto indicate:

grattugiare il Grana Padano e il pane;
amalgamare, su di un tavolo di lavorazione, il formaggio ed il pane grattugiati con le spezie;
far sciogliere il burro unendovi l’aglio ed il prezzemolo finemente tritati;
rimpastare gli ingredienti di cui ai punti precedenti aggiungendo il latte e le uova fino ad ottenere un composto morbido ed omogeneo.

Le operazioni di amalgama, sia manuale che meccanica, possono essere ripetute una seconda volta fino all’ottenimento di un impasto omogeneo, tale da presentare una distribuzione uniforme degli ingredienti impiegati. Far riposare l’impasto del ripieno per 30 minuti in frigorifero. Lessare in acqua salata le foglie interne della verza per circa 8-10 minuti facendo attenzione che non si rompano, scolarle e stenderla sopra un canovaccio. Riprendere il ripieno e ricavare delle palline grosse come una noce col guscio ed avvolgere ciascuna pallina in una foglia di verza come se fosse un pacchetto. I Capù vanno bolliti con abbondante acqua, un pezzo di lardo e un pezzo di bollito, le verdure e sale per circa 30 minuti.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum