Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Conta Visite

contatore
LE NAZIONI CHE HANNO VISITATO CAMPERFREE
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Rievocazione storica della Passione di nostro Signore Gesù Cristo
Ieri alle 18:50 Da Pro Loco Marmore

» SICILIA A SARONNO
Ieri alle 12:34 Da CinziaMiraglio@gmail.com

» L'Anello del Pinot, passeggiata con degustazione e merenda 18 marzo 2018
Mer 21 Feb 2018, 12:00 Da Calyx

» Calamari ripieni al forno
Mer 21 Feb 2018, 11:39 Da Apollo

» Spigola all’arancia
Mer 21 Feb 2018, 11:34 Da Apollo

» Tranci di Ombrina al Cartoccio
Mer 21 Feb 2018, 11:29 Da Apollo

» Taralli di San Lorenzello
Mer 21 Feb 2018, 11:21 Da Apollo

» Spaghetti con salsa d'acciuga
Mer 21 Feb 2018, 11:16 Da Apollo

» Grazie
Mer 21 Feb 2018, 06:54 Da Cavallo Pazzo

» Sostare a Trino
Mar 20 Feb 2018, 11:29 Da Laura Monelli

» Appena arrivato!
Lun 19 Feb 2018, 22:58 Da Alex67

» Buongiorno a tutti
Lun 19 Feb 2018, 22:57 Da Alex67

» escursione naturalistica "Tramonto sul Monte Pereta"
Lun 19 Feb 2018, 22:34 Da KatiaLuchetti

» escursione naturalistica "I prati di Gagliole e la tomba del Capitano"
Lun 19 Feb 2018, 21:35 Da KatiaLuchetti

» Serata degli Argomenti
Lun 19 Feb 2018, 20:16 Da Arcano

» Gusto e tradizioni tornano alla storica fiera di Rovato (BS)
Lun 19 Feb 2018, 18:36 Da FuoriPorta

» Serata di Condivisione
Ven 16 Feb 2018, 15:51 Da Arcano

» PIC&NIC A TREVI (PG)
Ven 16 Feb 2018, 15:11 Da Trevi

» L’Oracolo della Sibilla
Ven 16 Feb 2018, 14:47 Da Arcano

» Maschere da presepe
Ven 16 Feb 2018, 14:13 Da Oltre Il Chiostro

» Le migliore risse di Vittorio Sgarbi
Gio 15 Feb 2018, 16:43 Da Cavallo Pazzo

» Camping di Marina di Altidona
Gio 15 Feb 2018, 09:03 Da Cavallo Pazzo

» Compra un camper da 23mila euro con un assegno falso
Gio 15 Feb 2018, 08:54 Da Cavallo Pazzo

» Sanremo (IM) celebra il Carnevale dei fiori con le sfilate dei carri
Gio 15 Feb 2018, 08:44 Da FuoriPorta

» Quinto appuntamento con la rassegna "il giovedì… DOCUDÌ" a Pescara
Mer 14 Feb 2018, 23:30 Da Marco Renzini

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

Contesa dello Stivale, Filottrano (AN)

Andare in basso

Contesa dello Stivale, Filottrano (AN)

Messaggio Da FuoriPorta il Gio 20 Lug 2017, 09:52

Contesa dello Stivale, Filottrano (AN)

3/6 agosto

Uno stivale, un fantoccio di paglia e un ignoto soldato di Osimo. Sembra l’inizio di una novella boccaccesca, e invece si tratta dei tre “protagonisti” di una delle rievocazioni storiche più curiose e spettacolari d’Italia: la Contesa dello Stivale. Dal 3 al 6 agosto Filottrano, grazioso paese marchigiano in provincia di Ancona, tornerà indietro al tempo del Medioevo; ad attendere i visitatori 4 serate di festa in cui il fascino, le suggestioni e i colori tipici del XV Secolo rivivranno come per magia in ogni piazza e vicolo del centro storico.

Tutto prese il via nell’aprile del 1466, quando i continui scontri di confine turbavano i rapporti tra Filottrano e Osimo; nel corso di una spedizione punitiva in cui gli osimani catturarono cavalli e buoi facendo molti prigionieri, i filottranesi riuscirono a catturare un soldato nemico, che fuggendo lasciò nelle loro mani lo stivale per il quale era trattenuto. Lo stivale divenne così il simbolo della rivalsa sugli osimani e ogni anno i giovani del posto portavano in giro per le vie del paese un fantoccio di paglia che calzava lo storico stivale, che poi veniva bruciato fra lazzi e sberleffi; la tradizione fu sospesa dopo alcuni anni, finché nel 1979 la “Società dello Stivale” decise di dar vita alla prima rievocazione storica della Contesa.

Un evento che a inizio agosto tornerà ad animare Filottrano con la sfilata in costume di centinaia di figuranti, la corsa a staffetta tra le sette contrade cittadine, gli sbandieratori, gli spettacoli itineranti di musica e giullaria medievale, il mercatino a tema e la degustazione dei piatti tipici della tradizione locale. Il 3 e il 4 agosto, ad esempio, i giochi medievali faranno rivivere la corsa delle oche, la presa del drappo, la corsa sui trampoli e il tiro alla fune, mentre il 5 e il 6 agosto in piazza Garibaldi sarà la volta dei mercatini medievali, dell’accampamento degli Armati, dello spettacoli dei Tamburi Coreografia, delle prove degli Sbandieratori e delle prove di tiro con l’arco con il Gruppo Arcieri S. Michele. Spazio ai più piccoli, nella serata di sabato, con il corteo minicontesa, la minicontesa e la contesa juniores, mentre il gran finale è previsto domenica 6 agosto: già dalle ore 18 le Taverne Stivale, Marina, Monti, Storaco e Stimmate saranno aperte e pronte a servire le migliori ricette del territorio, mentre nell’imponente corteo storico oltre 500 figuranti tra donne, uomini e bambini sfileranno con i costumi d’epoca per le vie del centro storico; la giornata si concluderà con la 38esima edizione della “Contesa dello Stivale”, una corsa a staffetta al termine della quale la contrada vincitrice avrà l’onore di incendiare il fantoccio di paglia che rappresenta l’ignoto cavaliere osimano.

A fare da contorno alla rievocazione sarà lo splendido centro storico di Filottrano, dove l’elegante Corso del Popolo collega la parte medievale della cittadina con quella settecentesca; da piazza Mazzini, con il suo elegante loggiato, si può godere di una vista mozzafiato che spazia dal Monte Conero a Macerata, fino a Recanati e a Loreto. Oltre all’elegante Palazzo Comunale in stile Bramantesco e alla neoclassica Chiesa di San Francesco, Filottrano ospita un museo davvero particolare: quello dedicato al Biroccio, il tradizionale carro agricolo marchigiano ospitato nelle vecchie stanze di Palazzo Beltrami.

Info:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
3408505381
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum