Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Conta Visite

contatore
LE NAZIONI CHE HANNO VISITATO CAMPERFREE
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Serata di Condivisione
Ven 16 Feb 2018, 15:51 Da Arcano

» PIC&NIC A TREVI (PG)
Ven 16 Feb 2018, 15:11 Da Trevi

» L’Oracolo della Sibilla
Ven 16 Feb 2018, 14:47 Da Arcano

» Maschere da presepe
Ven 16 Feb 2018, 14:13 Da Oltre Il Chiostro

» Le migliore risse di Vittorio Sgarbi
Gio 15 Feb 2018, 16:43 Da Cavallo Pazzo

» Camping di Marina di Altidona
Gio 15 Feb 2018, 09:03 Da Cavallo Pazzo

» Compra un camper da 23mila euro con un assegno falso
Gio 15 Feb 2018, 08:54 Da Cavallo Pazzo

» Sanremo (IM) celebra il Carnevale dei fiori con le sfilate dei carri
Gio 15 Feb 2018, 08:44 Da FuoriPorta

» Quinto appuntamento con la rassegna "il giovedì… DOCUDÌ" a Pescara
Mer 14 Feb 2018, 23:30 Da Marco Renzini

» VIAGGIO IN OLANDA E BELGIO 14 APR AL 4 MAG 2018 CC ORSA MAGGIORE
Mer 14 Feb 2018, 21:38 Da BarbGiov52

» Tra i borghi di Umbria e Toscana Venerdi Santo a Grassina 2018 CC Orsa Maggiore
Mer 14 Feb 2018, 21:35 Da BarbGiov52

» Specchi a confronto
Mer 14 Feb 2018, 16:39 Da AtelierControsegno

» X Memorial Correale 17 e 18 marzo 2018 – Gragnano (Napoli)
Mer 14 Feb 2018, 14:17 Da TempoLibero

» Autovelox dal 05 al 11 febbraio 2018
Mer 14 Feb 2018, 09:38 Da Cavallo Pazzo

» Insalata di cavolo cappuccio con speck
Mar 13 Feb 2018, 11:30 Da Cavallo Pazzo

» Ombrina alla pizzaiola
Mar 13 Feb 2018, 11:19 Da Cavallo Pazzo

» Pomodori infarinati e Fritti
Mar 13 Feb 2018, 11:15 Da Cavallo Pazzo

» Rombo in tegame
Mar 13 Feb 2018, 11:10 Da Cavallo Pazzo

» Sugo ai funghi Porcini
Mar 13 Feb 2018, 11:07 Da Cavallo Pazzo

» Tagliatelle alla salsa di noci
Mar 13 Feb 2018, 11:04 Da Cavallo Pazzo

» Trote al pepe verde
Mar 13 Feb 2018, 11:00 Da Cavallo Pazzo

» Tranci di sciabola fritti
Mar 13 Feb 2018, 10:56 Da Cavallo Pazzo

» Sformatini scampi e boleti
Mar 13 Feb 2018, 10:52 Da Cavallo Pazzo

» Spaghetti con puntarelle e salsa d'acciughe
Mar 13 Feb 2018, 10:47 Da Cavallo Pazzo

» Il Santuario della Madonna di Polsi
Mar 13 Feb 2018, 10:39 Da FuoriPorta

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

Palio degli Asinelli di Ollolai (NU)

Andare in basso

Palio degli Asinelli di Ollolai (NU)

Messaggio Da FuoriPorta il Mer 28 Giu 2017, 18:21

Palio degli Asinelli di Ollolai (NU)

14/15 luglio

Una piccola Siena nel cuore della Sardegna. Il 14 e il 15 luglio torna l’appuntamento con il Palio degli Asinelli di Ollolai, una suggestiva corsa che rappresenta un tuffo nel passato e nelle tradizioni più autentiche dell’isola: in questo tratto della provincia di Nuoro, l’animale dal carattere mite e sincero è stato per tanti secoli il compagno fedele dell’uomo nel duro lavoro nei campi, risorsa preziosa per ogni famiglia del posto. A Ollolai andrà insomma in scena una grande festa popolare – giunta alla 16esima edizione – con una serie di imperdibili eventi a fare da contorno al Palio in notturna: il corteo medievale, i pranzi e le cene a base di piatti tipici, le mostre a tema e gli spettacoli di musica popolare.

Da diversi anni l’evento non coinvolge solo tutta la popolazione del paese ma anche “sos vihinasos”, ovvero le cinque contrade o vicinati – giallo, rosso, verde, nero e celeste – che chiamano a raccolta la popolazione della loro zona, provvedono all’allestimento del proprio corteo e a preparare il corridore che ne difenderà i colori sul dorso di un asino. Teatro del Palio sarà la suggestiva piazza Marconi, che sabato 15 luglio si trasformerà in una piccola piazza del Campo di Siena: tra batterie eliminatorie e finale, gli ollolaesi circonderanno il terreno di gara e sosterranno in un clima da stadio il proprio asinello preferito.

Ad attendere i visitatori saranno due imperdibili giorni di festa che prenderanno il via venerdì 14 luglio con la cerimonia di benvenuto alle delegazioni provenienti dal Piemonte, dalla Calabria e dal Veneto; la serata proseguirà con la cena a base di prodotti tipici dell’isola e con la serata “Ballos po su palu”, l’incontro di musiche e danze tradizionali del Mediterraneo con la partecipazione del Gruppo Etnico formato da Peppino Bande (Organetto), Giamichele Lai (Trunfa e Voce) ed Eliseo Mascia (Launeddas). Il giorno successivo sono invece in programma il trekking sulle montagne di Ollolai, la presentazione ufficiale dell’Associazione Sarde dell’asino “S’Ainu”, le esposizioni di etnie di asino sardo e asino dell’Asinara e il pranzo nelle contrade che parteciperanno al Palio. A partire dalle ore 21 è previsto il gran finale con il Corteo Medievale della Sardegna al quale prenderanno parte, oltre ai gruppi medievali più rappresentativi dell’isola, anche gli sbandieratori e i musici del Borgo Moretta del Palio di Alba (Piemonte), i figuranti della Sfilata Storica del Palio dei Mussi di Riese Pio X (Veneto) e l’Associazione Culturale “Il Sotterraneo” e il gruppo “I Tarantuli” di Gasperina (Calabria); a seguire il Carro “de Su Palu” con lo stendardo destinato al vincitore, l’ingresso ufficiale del Gonfalone 2017, lo spettacolo etnico del gruppo “Dilliriana”, le gare del Palio e lo spettacolo pirotecnico che darà a tutti l’arrivederci alla prossima edizione.

Il paese montano di Ollolai sorge tra corsi d’acqua e sorgenti naturali: il centro storico conserva due interessanti architetture religiose come la parrocchiale dedicata a San Michele Arcangelo e la chiesa dedicata a Sant’Antonio da Padova. Il paese è circondato da aree naturali di grande interesse come quella di Monte Santu Basili, dove è possibile raggiungere Sa Punta Manna: un luogo davvero suggestivo a più di 1.100 metri di altezza chiamato la “finestra della Sardegna” perché, quando l’orizzonte è terso, è possibile godere di una vista a 360 gradi che spazia dal Tirreno fino al Mar di Sardegna.

Info:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
3408505381
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum