Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Eroico Rosso Sforzato Wine Festival
Ieri alle 14:41 Da EroicoRosso

» Libera poesia tra le mura e cappello di paglia!
Ieri alle 10:26 Da Tipicità

» SAGRA DELLA ROMAGNA E DELL'ABRUZZO A FAENZA (RA) IL 24-25-26 AGOSTO 2018
Ieri alle 09:20 Da cate

» I Balanzoni, i tortelli poveri di Bologna
Ieri alle 08:01 Da FuoriPorta

» In viaggio ad Ollolai alla scoperta della Sardegna più autentica
Ieri alle 07:55 Da FuoriPorta

» Ascoliva Festival, ad Ascoli Piceno l’oliva ascolana in tutte le sue varianti
Ieri alle 07:49 Da FuoriPorta

» Un grande “serpentone” del gusto si aggira tra i vicoli di Marcetelli (RI)
Ieri alle 07:46 Da FuoriPorta

» Castel di Tora (RI) si cena sotto uno splendido cielo stellato
Ieri alle 07:42 Da FuoriPorta

» Autovelox dal 16 al 22 luglio 2018
Lun 16 Lug 2018, 16:05 Da Cavallo Pazzo

» 16a Festa della Bistecca - Loc. Santarello
Lun 16 Lug 2018, 14:06 Da Moira Guerrini

» In Valdelsa. Tra ville, castelli e fattorie storiche
Sab 14 Lug 2018, 17:36 Da Ass. Culturale Cetra

» Che Grana il Grignolino
Ven 13 Lug 2018, 18:36 Da Pro Loco Grana

» Apericena Astronomica
Ven 13 Lug 2018, 12:35 Da BieffePieventi

» Rione Castello in Festa - II Sagra della Pizzola
Ven 13 Lug 2018, 11:01 Da RioneCastello

» 9°FESTA DELLA BIRRA GORLA MAGGIORE
Ven 13 Lug 2018, 10:26 Da Bernasconi Alberto

» Chianu & guastedda - cibo e arti di strada
Ven 13 Lug 2018, 09:40 Da Sonia Geraci

» Sostare con il camper dove si può è non.....
Ven 13 Lug 2018, 09:40 Da Camperfree

» Una sera a teatro
Gio 12 Lug 2018, 22:02 Da Ass. Pro Levo

» Palio dei Colombi 2018 Amelia (TR)
Gio 12 Lug 2018, 18:52 Da Benedetta Tintillini

» TORNEO DI TENNIS DOPPIO E SINGOLARE MASCHILE E FEMMINILE
Gio 12 Lug 2018, 17:23 Da ProCaglio

» USCITA SPELEOLOGICA PRESSO LE GROTTE DEL PIAN DEL TIVANO
Gio 12 Lug 2018, 16:38 Da ProCaglio

» Festività dell'Assunta - Pellegrinaggio al Santuario di NS dell'Acquasanta
Gio 12 Lug 2018, 15:51 Da Oratorio Mele

» Ferragosto Melese 2018 - Confraternita Sant'Antonio Abate MELE
Gio 12 Lug 2018, 15:49 Da Oratorio Mele

» TORNEO DI GREEN VOLLEY
Gio 12 Lug 2018, 10:52 Da ProCaglio

» SAGRA PAELLA E SANGRIA
Gio 12 Lug 2018, 10:41 Da ProCaglio

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

La tomba di Laris, meraviglioso reperto etrusco di Città della Pieve

Andare in basso

La tomba di Laris, meraviglioso reperto etrusco di Città della Pieve

Messaggio Da FuoriPorta il Mar 23 Mag 2017, 11:21

La tomba di Laris, meraviglioso reperto etrusco di Città della Pieve

La splendida Città della Pieve ha aggiunto un altro importante “tassello” alla galleria dei suoi tesori. Nell’ottobre del 2015, infatti, in località San Donnino, è stata scoperta una meravigliosa tomba etrusca, considerata una delle cinque principali scoperte archeologiche dell’anno e vincitrice del prestigioso premio internazionale per la scoperta con maggior consenso dal grande pubblico indetto dalla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum. La sepoltura ipogea, scavata nel terreno naturale, presenta un ambiente a pianta rettangolare di circa 5 metri quadrati, parzialmente interrato da movimenti franosi. Datata tra la fine del IV sec. a.C. e gli inizi del III sec. a.C., la Tomba di Laris – com’è popolarmente definita per via del nome del proprietario scolpito sul sarcofago principale – è costituita da una camera sepolcrale completamente scavata nel terreno argilloso a cui si accede tramite un lungo corridoio di 12 metri; al suo interno sono stati rinvenuti, insieme agli oggetti di corredo, due grandi sarcofagi monumentali in arenaria e travertino alabastrino (una pietra bianca con venature e tessitura fine) e tre urne cinerarie sui cui coperchi sono scolpiti i defunti a banchetto, conservati presso il Museo Civico-Diocesano di Santa Maria dei Servi. Su uno dei due sarcofagi si può notare un’iscrizione etrusca, con ogni probabilità riferibile all’identità del defunto. La tomba, insomma, rappresenta un motivo in più per visitare Città della Pieve, che già custodisce le opere del suo figlio più illustre, Pietro Vannucci detto Il Perugino, oltre alla Cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, alla Rocca e a Palazzo della Corgna.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum