Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Conta Visite

contatore
LE NAZIONI CHE HANNO VISITATO CAMPERFREE
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Aggredisce il proprietario del camper
Oggi alle 09:26 Da Camperfree

» Autorimessa del Camper Club un incendio distrutto un mezzo
Oggi alle 08:53 Da Camperfree

» Crespelle di zucca
Oggi alle 08:33 Da FuoriPorta

» A Tarzo alla scoperta del Giardino Museo Bonsai della Serenità
Oggi alle 08:24 Da FuoriPorta

» Serra de’ Conti (AN) in festa per la cicerchia, la regina dei legumi poveri
Oggi alle 08:14 Da FuoriPorta

» La Sagra della Bruschetta Monteleone Sabino (RI)
Oggi alle 08:04 Da FuoriPorta

» Paganico Sabino (RI) riscopre il suo passato contadino con la “Castagnata”
Oggi alle 07:57 Da FuoriPorta

» FESTA DELL' OCA E DEL VINO NOVELLO
Ieri alle 09:35 Da Naturalmente Lavariano

» Presepi per la Scuola - Natale 2017 - Mostra Concorso Oratorio Sant'Antonio Abat
Mar 17 Ott 2017, 22:00 Da Oratorio Mele

» Nel tetto del camper con 300 chili di marijuana
Mar 17 Ott 2017, 09:05 Da Cavallo Pazzo

» Autovelox dal 16 al 22 ottobre 2017
Lun 16 Ott 2017, 16:30 Da Cavallo Pazzo

» LA MAGIA DEL NATALE A CAPO DI PONTE
Lun 16 Ott 2017, 11:11 Da Denny

» “Pane, Olio e…”, Montelibretti (RM) celebra l’oro verde della Sabina
Lun 16 Ott 2017, 09:16 Da FuoriPorta

» Il monumento naturale di Corviano (VT)
Lun 16 Ott 2017, 08:56 Da Maria Giulia

» Halloween nel Castello Millenario
Ven 13 Ott 2017, 23:29 Da Silvia Guarnieri

» carmen di bizet (riduzione cameristica)
Ven 13 Ott 2017, 14:19 Da Società Ponchielli

» carmen di bizet (riduzione cameristica)
Ven 13 Ott 2017, 11:57 Da Società Ponchielli

» San Martino in Cantina - Valpolicella
Ven 13 Ott 2017, 08:32 Da Valpolicella

» Si aprono le fosse! È l’ora del formaggio che riemerge dal tufo!
Gio 12 Ott 2017, 18:19 Da Tipicità

» FESTA D'AUTUNNO " Passeggia e Assaggia "
Gio 12 Ott 2017, 18:19 Da Ciciliamo

» Cividale del Friuli e le misteriose Valli del Natisone
Gio 12 Ott 2017, 16:29 Da FuoriPorta

» A Conversano (BA) il novello si gusta sotto il castello
Gio 12 Ott 2017, 16:17 Da FuoriPorta

» L’antico e prelibato porro di Cervere (CN)
Gio 12 Ott 2017, 16:12 Da FuoriPorta

» Sagra del cinghiale di Chianni (PI)
Gio 12 Ott 2017, 16:08 Da FuoriPorta

» Montella (AV) festeggia dal 3 al 5 nov tutto il meglio della gastronomia irpina
Gio 12 Ott 2017, 15:59 Da FuoriPorta

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

La storia del “Toro che carica” al Museo Lamborghini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La storia del “Toro che carica” al Museo Lamborghini

Messaggio Da FuoriPorta il Mer 20 Lug 2016, 15:59

La storia del “Toro che carica” al Museo Lamborghini

Una lunga storia emiliana in mostra in uno spazio tra mito e tecnologia. Le vicende del marchio del “Toro che carica”, uno dei gioielli del made in Italy nel mondo, sono gelosamente custodite nel “Museo Ferruccio Lamborghini” di Funo di Argelato, a pochi chilometri dal centro di Bologna e nel cuore della “Motor Valley” Emiliana. Il Museo rappresenta un viaggio emozionante attraverso gli oggetti più rappresentativi che hanno contrassegnato la vita del geniale fondatore del Marchio bolognese, all’interno di un luogo vivo e dinamico che rispecchia l’intelligenza, la creatività e l’eccezionalità dell’uomo a cui è dedicato. Nella struttura è possibile ammirare tutti i prodotti delle industrie Lamborghini: trattori, bruciatori, la ricostruzione fedele del suo ufficio e naturalmente le mitiche automobili, prodotte durante la vita del Fondatore, e che portano il marchio del “Toro che carica”. Ad attendere i visitatori veri e propri miti a motori come la Miura SV, appartenuta a Ferruccio in persona, o l’avveniristica Countach; senza dimenticare oggetti unici al mondo come i prototipi che spesso precedevano le vetture in produzione. Le notevoli dimensioni della struttura hanno permesso di esporre anche il primo elicottero prodotto e la sensazionale imbarcazione da offshore, entrambi ovviamente con motore Lamborghini: questi e molti altri oggetti e contenuti multimediali sono visibili all’interno di questo avveniristico spazio museale.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum