Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email

Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Chiave11

Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Camperfree
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Accedi

Ho dimenticato la password

Google Maps per localizzare la tua posizione anche per fare percossi stradali in auto/camper
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Prenotazioni GardaLanding
Ultimi argomenti
» IN VIAGGIO TRA CINEMA E MUSICA. 20/12/2020
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Oggi alle 19:08 Da F.2009

» SIBILLINI IN ROSA: a Montedinove tra i profumi dell’antica e salutare mela di montagna
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Oggi alle 16:21 Da Tipicità

» Attaccare un bottone senza cucire
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ieri alle 10:07 Da Oasi Blu

» Risparmio online
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ieri alle 09:58 Da Oasi Blu

» Ecco il nuovo strumento per arricciare i capelli
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ieri alle 09:53 Da Oasi Blu

» Preparare la salsiccia fatta in casa
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ieri alle 09:40 Da Oasi Blu

» Il gusto del Trentino
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:36 Da FuoriPorta

» Un po’ di stile fiorentino a Messina
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:31 Da FuoriPorta

» Tra arte e natura, il Trentino che risplende
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Sab 24 Ott 2020, 10:26 Da FuoriPorta

» 37^ Rassegna "Presepi dal Mondo" a Verona
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ven 23 Ott 2020, 12:47 Da Verona per l'Arena

» Passeggiata di San Martino
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ven 23 Ott 2020, 10:31 Da Muvec

» Capelli ondulati come farli senza piastra
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 11:16 Da Camperfree

» Far sparire le borse sotto gli occhi
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 11:08 Da Camperfree

» Bruciato il camper dove vive
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 21 Ott 2020, 10:51 Da Camperfree

» Lendinara terra d’arte
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ven 16 Ott 2020, 16:24 Da FuoriPorta

» Ecomuseo delle erbe palustri
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Ven 16 Ott 2020, 16:19 Da FuoriPorta

» Tolentino diventa Making Experience
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Gio 15 Ott 2020, 11:04 Da Tipicità

» Risparmiare sulla bolletta dell'acqua
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 11:13 Da Camperfree

» Bere acqua gassata per abbassare il colesterolo
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 11:05 Da Camperfree

» Frontale tra un'auto e un camper
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:57 Da Camperfree

» Rubano due biciclette da un camper
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:49 Da Camperfree

» Al ritorno trova il camper vandalizzato
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mer 14 Ott 2020, 10:43 Da Camperfree

» La Carboneria a Fratta Polesine
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 17:27 Da AdrianoFarinelli

» Salpa alle spezie
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 11:12 Da Cavallo Pazzo

» Crostini di Faicchio
Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Icon_minitime1Mar 13 Ott 2020, 11:04 Da Cavallo Pazzo

Previsioni del tempo
Camperfree
"Attenzione! Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del sito Mario La Donna e possibili collaboratori non sono responsabili del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi."

Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito

Andare in basso

Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito Empty Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito

Messaggio Da FuoriPorta il Gio 05 Nov 2015, 07:05

Da Paganico Sabino alle Gole dell’Obito

Da Paganico Sabino, uno dei paesi più antichi della Valle del Turano, fino alle suggestive Gole dell’Obito, passando attraverso castagneti secolari di rara bellezza e piccoli “pezzi” di storia che il bosco conserva da tanti Secoli.

E’ una passeggiata storica, naturalistica e gastronomica allo stesso tempo quella che si può affrontare partendo dal borgo in provincia di Rieti, e in particolare dalla Chiesa dell’Annunziata. Il percorso segue un antichissimo sentiero che un tempo univa Paganico agli altri paesi del territorio come Ascrea, Collegiove e Marcetelli: si passa prima per la Vecchia Mola, poi per la sorgente “Fonte della Signora” e infine si attraversa il Ponte Romano all’interno del Bosco dell’Obito. Qui, incassate nell’omonima Valle, si possono ammirare le splendide Gole e, su una parete impervia, quello che da queste parti è noto come “U Niu e l’Aquila”, dove fino agli anni ’50 si sono avute tracce dello splendido rapace.

Tutto il percorso si snoda all’interno della Riserva Naturale Monte Navegna e Monte Cervia, area protetta istituita nel 1988 tra i bacini artificiali del Salto e del Turano, collegati fra loro attraverso una galleria sotterranea: i visitatori possono ammirare vari appezzamenti di castagneti da frutto di grandi dimensioni e di straordinaria bellezza per l’armonia della forma del fusto e della chioma, e comprendere quanto fosse forte il legame tra le popolazioni della Valle del Turano e le castagne, che per tanti lunghi inverni hanno preso il posto della pasta e del pane nella dieta di intere generazioni di contadini.
FuoriPorta
FuoriPorta
Caravan
Caravan


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.