Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» Pronti, partenza e via, torna la Mangialonga di La Morra (CN)
Oggi alle 14:00 Da FuoriPorta

» Sagra del luccio in salsa
Ieri alle 13:35 Da Pozzolese

» Sagra dei Crotti
Ieri alle 11:45 Da Valchiavenna

» Dì De La Brisaola
Ieri alle 11:42 Da Valchiavenna

» Pane Ammore e Tarantella - Arte,Musica,Gastronomia 21-22-23 settembre
Mar 14 Ago 2018, 17:09 Da Michele Amato

» Notte Bianca a Busseto
Mar 14 Ago 2018, 11:23 Da BandaVerdiBusseto

» Sagra del Cinghiale e della Castagna
Lun 13 Ago 2018, 18:25 Da Comitato Festa

» Festa di Venedmmia 2018
Lun 13 Ago 2018, 15:16 Da Terre dei Santi

» La Proloco organizza ANTICHI RIONI RIVIVONO a Pomarico (MT)
Dom 12 Ago 2018, 17:19 Da Proloco Pomarico

» 10^ SAGRA DEGLI GNOCCHI a Castelnuovo di Porto il 14, 15, 16 settembre 2018
Dom 12 Ago 2018, 16:07 Da Raffaele.B

» Consigli Illuminazione
Ven 10 Ago 2018, 14:34 Da Laura Monelli

» BISTECCANDO A TAVOLA CON IL GIGANTE BIANCO
Ven 10 Ago 2018, 10:32 Da Ema79

» I GIORNI DI BACCO
Ven 10 Ago 2018, 10:29 Da Ema79

» Famiglia Tedesca ingannata dal navigatore
Ven 10 Ago 2018, 10:04 Da Cavallo Pazzo

» Birra fra i Trulli 2018 - 18a edizione
Gio 09 Ago 2018, 17:45 Da Tucci0

» FESTA DELL'ARBËRIA
Gio 09 Ago 2018, 13:01 Da Pro Loco Arbëria

» Segni Barocchi Festival XXXIX edizione 27/08-23/09 2018
Mer 08 Ago 2018, 12:45 Da Comune di Foligno

» IL BORGO DEI BRIGANTI - 2°EDIZIONE
Mar 07 Ago 2018, 18:08 Da @ngela

» Fiamme in un camper esplodono bombole di gpl
Mar 07 Ago 2018, 10:52 Da Oasi Blu

» Camper contro un tir
Mar 07 Ago 2018, 10:47 Da Oasi Blu

» Fulmine sul camper
Mar 07 Ago 2018, 10:42 Da Oasi Blu

» Camper rischia di investire un Carabiniere
Mar 07 Ago 2018, 10:37 Da Oasi Blu

» A Pasturo sulle tracce della poetessa Antonia Pozzi
Mar 07 Ago 2018, 10:18 Da FuoriPorta

» Bibarasse in cassopipa, le vongole della tradizione a Chioggia
Mar 07 Ago 2018, 10:14 Da FuoriPorta

» Autovelox dal 06 al 12 agosto 2018
Mar 07 Ago 2018, 10:03 Da Cavallo Pazzo

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

Al Museo civico di Cabras (Oristano) alla scoperta dei giganti di Mont ‘e Prama

Andare in basso

Al Museo civico di Cabras (Oristano) alla scoperta dei giganti di Mont ‘e Prama

Messaggio Da FuoriPorta il Lun 22 Giu 2015, 16:04

Al Museo civico di Cabras (Oristano) alla scoperta dei giganti di Mont ‘e Prama

I giganti riemersi dalla terra possono riscrivere l’intera storia del Mediterraneo. Siamo a Cabras, nel cuore del Sinis, un tratto della provincia di Oristano ricco di paesaggi e tesori naturalistici e artistici: un territorio abitato dall’uomo sin dal Neolitico. E proprio a quel periodo risalgono “I giganti di Mont ‘e Prama”, straordinarie sculture rinvenute in frammenti tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta; per caso, lavorando la terra, alcuni contadini consentirono uno dei ritrovamenti più importanti del millennio: le monumentali statue – che appaiono in posizione eretta e superano i 2 metri di altezza – rappresentano infatti la manifestazione di una civiltà che non ha uguali in tutto il bacino occidentale del Mediterraneo, proiettando una nuova luce sull’arte e la cultura delle popolazioni che allora abitavano la Sardegna. Si tratta di un insieme straordinario di frammenti statuari in pietra di epoca nuragica che raffigurano arcieri, guerrieri, pugilatori e modelli di nuraghe.

Nel Museo civico “Giovanni Marongiu” di Cabras, inaugurato nel 1997, è esposta una selezione di statue maschili, sei in totale (tre pugilatori, due arcieri e un guerriero), oltre che quattro modellini di nuraghe. Caratteristica comune alle statue è la resa del volto e in particolare degli occhi: due cerchi concentrici, insieme ad una fronte prominente che scende su un naso stilizzato, rendono lo sguardo delle statue magnetico e trasformano la visita in un’esperienza difficile da dimenticare. Per quanto riguarda la loro datazione, gli studiosi si confrontano su due ipotesi cronologiche: una prima che colloca le statue intorno al VII a.C., un’altra che si spinge fino alla fine del primo millennio a.C. Ma grazie alle più moderne tecnologie, i visitatori del Museo possono percorrereun viaggio virtuale che consente di esplorare tutto il complesso scultoreo di Mont’e Prama, all’interno del quale sono state rinvenute in tutto 28 statue maschili, di cui 16 pugilatori, 6 arcieri, 6 guerrieri. Ma il Museo di Cabras custodisce numerose altre testimonianze di questo territorio ricco di fascino e misteri, a partire dalla preistoria e fino al Medioevo, come i materiali provenienti dall’insediamento di Cuccuru is Arrius, che documentano le diverse fasi di occupazione del sito dal V millennio a.C. agli inizi del III millennio a.C.; l’età storica è invece ben rappresentata da reperti provenienti dall’antica città di Tharros, costruita dai Fenici su un preesistente villaggio nuragico e ampliata in senso urbano in età punica e poi romana, mentre molto suggestiva è anche la storia del relitto romano di Mal di Ventre, affondato nella prima metà del I secolo a.C. e ritrovato nel 1989.
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum