Camperfree
BENVENUTO SU CAMPERFREE

AVVISO

Per registrarti clicca su REGISTRARE con un EMAIL VALIDA per convalidare la registrazione e quindi accedere alle sezioni riservate solo agli utenti, connettendoti utilizzando il tuo Nome utente e Password.

Il forum è gratuito e la definizione "CONTO" significa "ACCOUNT" (iscrizione)

Se hai perso la Password puoi recuperarla cliccando sulla chiave qui sotto, otterrai una nuova Password via email



Dopo potrai sempre modificarla accedendo nel tuo profilo
Accedi

Ho dimenticato la password

Conta Visite

contatore
Mercatino Annunci Free

Visualizza tutti gli annunci

Ultimi argomenti
» MANGIALONGA PANORAMICA SUI COLLI TORTONESI 20 MAGGIO 2018
Ieri alle 19:53 Da Calyx

» La frittata con asparagi selvatici di Ascrea
Mar 24 Apr 2018, 15:47 Da Laura Monelli

» Calamari ripieni al forno
Mar 24 Apr 2018, 15:46 Da Laura Monelli

» Tortelli alla lastra
Mar 24 Apr 2018, 15:45 Da Laura Monelli

» Mezze maniche con fiori di zucca e provola
Mar 24 Apr 2018, 15:45 Da Laura Monelli

» Mangiare casereccio in provincia di Gorizia.
Mar 24 Apr 2018, 15:43 Da Laura Monelli

» Tutte le cazzate di renzi
Mar 24 Apr 2018, 15:42 Da Laura Monelli

» PRANZO TRA I MURALES
Mar 24 Apr 2018, 14:14 Da Pro Loco Vergne

» FESTA DEL COMMERCIO DI PRIMAVERA A CHIVASSO (TO)
Mar 24 Apr 2018, 11:47 Da CinziaMiraglio@gmail.com

» Mi-Sano
Mar 24 Apr 2018, 09:56 Da Promod

» 1 MAGGIO MUSIC FESTIVAL
Lun 23 Apr 2018, 11:59 Da GiovaniFaresi

» MONTECCHIO MEDIEVALE 2018 "La Faida"
Dom 22 Apr 2018, 17:29 Da Claudio Wolf

» Street Food e Festa del Vino a Fiorenzuola D'Arda (PC)
Ven 20 Apr 2018, 09:31 Da Edicta Eventi Parma

» Il 1° maggio è festa a Paganico Sabino Sagra dei Vertuti
Ven 20 Apr 2018, 09:03 Da FuoriPorta

» Il riso alla pilota, specialità di Castel d’Ario
Ven 20 Apr 2018, 08:54 Da FuoriPorta

» Scoprire Faenza tra ceramiche e delizie gastronomiche
Ven 20 Apr 2018, 08:50 Da FuoriPorta

» Canino (VT) in festa l’asparago “mangiatutto”
Ven 20 Apr 2018, 08:44 Da FuoriPorta

» Fiera del disco
Gio 19 Apr 2018, 21:15 Da Sushikiwi

» TIPICITÀ IN BLU: l’Adriatico si veste a festa!
Gio 19 Apr 2018, 17:28 Da Tipicità

» A Comacchio torna la Fiera Internazionale del Birdwatching
Gio 19 Apr 2018, 12:15 Da Delta 2000

» Emozioni Barocche al Castello di Agliè (TO)
Gio 19 Apr 2018, 10:27 Da EmozionInCanavese

» Pro Loco Vimercate porta i colori e i sapori della primavera in città
Mar 17 Apr 2018, 19:56 Da Pro Loco Vimercate

» Bestiario e Creature fantastiche
Mar 17 Apr 2018, 19:05 Da AtelierControsegno

» Il Castello Millenario
Mar 17 Apr 2018, 17:05 Da BieffePieventi

» In riva al lago, nel verde!! 6 MAGGIO
Mar 17 Apr 2018, 13:54 Da Cristina Spagna

Previsioni del tempo
Camperfree
"Camperfree non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001."

Il Museo della Tortura: un viaggio all’interno della crudeltà umana

Andare in basso

Il Museo della Tortura: un viaggio all’interno della crudeltà umana

Messaggio Da FuoriPorta il Mar 14 Apr 2015, 08:15

Il Museo della Tortura: un viaggio all’interno della crudeltà umana

Museo della Tortura di Montepulciano è un vero e proprio viaggio alla scoperta della crudeltà umana. Una mostra unica per la sua chiave di lettura e con un contenuto di forte impatto sui visitatori: nelle stanze del Museo della splendida cittadina in provincia di Siena si possono vedere strumenti più noti come la “Vergine di Norimberga”, la ghigliottina, il banco di stiramento, la sedia inquisitoria e la cintura di castità; ma anche strumenti unici al mondo come “La forcella dell’eretico”, il “Piffero del Baccanaro”, la “Gatta da scorticamento” e i “Ragni spagnoli”. Ospitata all’interno di Palazzo Bellarmino, la mostra mette a nudo il lato peggiore della natura umana: in ogni uomo si nasconde e latita un potenziale carnefice. Il Museo della Tortura è visitabile anche a Siena, nei pressi di Piazza del Campo, a Volterra (Piazza XX Settembre), Lucca (Palazzo Guinigi Magrini) e San Gimignano (Via San Giovanni).
avatar
FuoriPorta
Tenda
Tenda


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il Museo della Tortura: un viaggio all’interno della crudeltà umana

Messaggio Da Gasoline il Mar 14 Apr 2015, 08:46

Ho visto quello di Volterra... 

Solo a pensare che tutti quegli strumenti venissero usati, vengono i brividi.  E' impressionante. Si dice però, che alcuni strumenti fossero solo una leggenda metropolitana. La cintura di castità, per esempio, pur non mancando in nessuna occasione, si dice che non sia mai stata usata. Nella realtà, avrebbe causato in brevissimo tempo allergie ed infezioni pericolose. Si tratta solo di rifacimenti più o meno recenti. Per alcuni strumenti, si dice che bastasse la sola vista per far confessare le povere vittime o fargli dire ciò che volevano sentirsi dire gli aguzzini. Purtroppo, la maggior parte degli attrezzi però, furono in passato usati. 

 I carnefici, spesso godevano delle sofferenze delle vittime...

 Permettetemi solo di contestare la frase " la mostra mette a nudo il lato peggiore della natura umana: in ogni uomo si nasconde e latita un potenziale carnefice."     fortunatamente credo che non sia proprio così, almeno se la frase è riferita anche al presente. Almeno non è così per tutti  Smile
avatar
Gasoline


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum